“Vetus Alia Natura Vei”: domani la presentazione del progetto d’arte urbana sul complesso scolastico IIS P. Canonica di Vetralla

NewTuscia – VETRALLA – Mercoledì 8 settembre alle ore 9:30 verrà ufficialmente presentato ufficialmente il progetto “Vetus Alia Natura Vei”, rivolto a donare una nuova veste al complesso scolastico dell’istituto I.I.S. “Pietro Canonica” di Vetralla edificio simbolo della crescita culturale della comunità ripensato come epicentro di un articolato programma di valorizzazione e rigenerazione di natura urbana.

Il progetto è stato finanziato dalla Provincia di Viterbo all’interno di una più ampia opera di lavori di manutenzione straordinaria, messa a norma antincendio e riqualificazione di parte delle facciate esterne dell’I.I.S. “Pietro Canonica” di Vetralla (VT).

I lavori sono stati curati e coordinati da Carlo Vignapiano ed Elena Nicolini di Art’Officina in collaborazione con l’Associazione Culturale Kill The Pig, in assoluta coerenza con gli obiettivi della residenza d’arte PUBBLICA, che da oltre sei anni sviluppa percorsi d’arte su tutto il territorio nazionale.

Il progetto “Vetus Alia Natura Vei” fa parte della seconda fase di interventi di arte urbana con la realizzazione della monumentale pittura parietale realizzata dall’artista italiano “LUOGO COMUNE” sul prospetto principale dell’Istituto.

“Vetus Alia Natur Vei” è un’equazione estetica complessa ed al contempo carica di stimoli che l’autore decide di non limitare ad accademiche ricerche di armoniche soluzioni ma al contrario affronta seguendo una personale indagine sui contenuti e temi del territorio. Non solo un’azione di rigenerazione di spazi collettivi ma un più sensibile impegno nella progettazione e creazione di un’opera d’arte destinata ad entrare nel patrimonio artistico di Vetralla.

Tutto inizia con un elemento architettonico pesante ed anonimo, monolitico blocco di cemento che LUOGO COMUNE inonda di simboli contemporanei e memorie di un passato remoto. Inaspettati protagonisti che l’autore campiona con il preciso scopo di ricomporre la sua fitta ma mai caotica trama pittorica. Sfrutta a pieno i lunghi studi sulla sintesi grafica trasformando ogni soggetto in minimale segno, tenuto in essere grazie ad un perfetto utilizzo di forti contrasti cromatici in equilibrio tra loro. Un’opera articolata e complessa che lascia di certo spazio ad una lettura delle singole immagini ma che si definisce nella sua pienezza in un unico e solo atto creativo.

Il Presidente della Provincia Pietro Nocchi esprime piena soddisfazione: “È un progetto che, come Provincia, abbiamo fortemente voluto e sostenuto ed il risultato è ben visibile. Una soddisfazione duplice anche a livello personale la mia, perché il “Canonica” è stata anche la mia scuola.”

“Con questo intervento” – prosegue Nocchi “vedo l’Istituto rinascere e tornare ad essere un simbolo di crescita culturale, ma anche uno spazio pubblico accogliente e stimolante nel quale condividere esperienze di vita. Voglio esprimere il mio ringraziamento al dirigente e ai responsabili della Provincia per aver seguito tutta le fasi dei lavori, dalla messa a norma antincendio fino all’opera di arte urbana. Ringrazio Carlo ed Elena di Art’Officina, così come l’artista Luogo Comune, per la bellissima opera che hanno lasciato in eredità alle future generazioni dell’intera comunità.”

Il progetto “Vetus Alia Natura Vei” sarà raccolto, con foto e scritti inediti, in un Diario d’artista editato in edizione limitata dalla casa editrice Art’Officina.

Tutte le foto sono state realizzate da Sara Francola.