Design per l’Industria Sostenibile e il Territorio dell’Unitus: il 10 settembre test di ingresso online

NewTuscia – VITERBO – È fissata per venerdì 10 settembre la prima sessione ordinaria del test di ingresso per accedere al nuovo corso di Design per l’Industria Sostenibile e il Territorio, attivo presso l’Università degli studi della Tuscia a partire dall’anno accademico 2021/22. La sessione si svolgerà subito dopo l’Open Day di Ateneo e del Dipartimento di Economia, Ingegneria, Società e Impresa previsto nei giorni 7, 8 e 9 settembre, quando i futuri studenti potranno visitare le strutture e raccogliere tutte le informazioni relative ai corsi di laurea Unitus (prenotazione obbligatoria, maggiori informazioni su Unitusorienta).

Il ruolo del designer industriale è molto richiesto proprio per la sua capacità di considerare tutti gli aspetti tecnici ed estetici di un prodotto e i futuri laureati avranno possibilità di impiego nell’industria in tutti i settori produttivi, in studi e laboratori di design, in uffici tecnici o come consulenti e liberi professionisti. Durante i tre anni del corso di laurea, gli studenti di Design avranno la possibilità di effettuare esperienze di formazione all’estero, sia didattiche che di attività lavorativa, nell’ambito dei numerosi programmi di mobilità internazionale a cui partecipa l’Ateneo, in Europa, Asia e America.

Il nuovo corso di Design (classe L-4, primo del Lazio al di fuori dell’area metropolitana di Roma) nasce dopo diverse consultazioni con gli stakeholders per dare una risposta all’esigenza del territorio locale, nazionale e internazionale di formare figure professionali altamente specializzate nell’area del prodotto industriale, in grado di gestire progetti complessi lungo tutto il flusso del loro sviluppo, dall’ideazione, alla progettazione, alla fase realizzativa sino alla gestione dell’intero ciclo di vita del prodotto.

Il corso insiste su tre tematiche fondamentali per il mercato del lavoro: industria, per la formazione di tecnici in grado di gestire le sfide future dell’industria, come l’utilizzo di tecnologie innovative e digitali; sostenibilità, per preparare designer in grado di progettare prodotti a ridotto impatto ambientale, con cicli di vita circolari, ben integrati nella sfera sociale e ad alto valore aggiunto; territorio, per favorire la conservazione e la valorizzazione delle risorse naturali, di cui il territorio della Tuscia e del nostro Paese in generale sono particolarmente ricchi.

Punto di forza del corso sarà la vocazione pratica dell’attività formativa, che prevede un significativo numero di laboratori e insegnamenti pratico-progettuale, basati sulla filosofia del “learning by doing”, in cui gli studenti potranno collaborare con i diversi gruppi di ricerca di Unitus e con importanti realtà industriali nello sviluppo di progetti, imparando a coniugare creatività, intuizione e capacità tecniche e a lavorare in gruppo. Tali attività, insieme alla possibilità di svolgere tirocini curriculari e tesi presso aziende esterne, avranno un ruolo chiave nella preparazione dei designer del futuro, pronti ad entrare nel mondo del lavoro alla fine dei tre anni di corso.

La scuola di Ingegneria e Design ha una fitta rete di contatti con alcune tra le più importanti realtà industriali e con prestigiose università ed enti di ricerca in tutta Europa in cui gli studenti potranno andare a perfezionare la loro formazione in specifici ambiti disciplinari. Il test di ingresso al corso di Design per l’Industria Sostenibile e il Territorio è una prova selettiva composta da 40 domande a risposta multipla sugli argomenti di matematica, chimica, fisica, logica e comprensione verbale, il cui superamento da diritto all’iscrizione al corso di Laurea. Si ricorda che il test di ingresso di Design ha valenza anche per l’iscrizione al corso di laurea in Ingegneria Industriale (classe L-9).

Tutte le informazioni sono reperibili al sito Unitus Orienta http://unitusorienta.unitus.it/