K&ISS: la regione Lazio e la camera di commercio di Viterbo in favore della digitalizzazione delle imprese

Matteo Menicacci

NewTuscia – VITERBO – Si è da poco concluso il webinar tenuto dalla camera di commercio di Viterbo in collaborazione con lo spazio attivo della Regione Lazio, Lazio Innova, aperto a tutte le imprese del viterbese. A moderare l’incontro c’è stato Vincenzo Filletti, Sì.Camera; hanno partecipato, con i loro interventi, Giulio Curti, responsabile spazio Lazio Innova di Viterbo, Luigi Pagliaro, digital coordinator Punto Impresa Digitale Viterbo, e Francesco Monzillo, segretario generale della camera di commercio di Viterbo. Il titolo, emblematico e riassuntivo di tutto l’evento, è stato “La digitalizzazione delle imprese del Lazio. Un’opportunità per il sistema imprenditoriale di Viterbo.” e ha permesso di evitare introduzioni e giungere subito al nocciolo della questione. La digitalizzazione delle imprese in Italia è un tasto dolente da tempo; un’indagine pre-covid aveva stabilito come la consapevolezza del digitale fosse intorno all’85%. Ma la pandemia ha rivoluzionato le carte in tavola, ora inizia ad esserci una forte consapevolezza riguardo l’utilità del digitale per un’impresa, ma mancano le conoscenze e le competenze. Proprio riguardo questi due ultimi punti scende in campo il bando K&ISS, nato con lo scopo di diffondere consapevolezza e conoscenza riguardo le tematiche digitali. Il bando prevede la possibilità di effettuare un’analisi su quelle che sono le competenze digitali della singola impresa, con tanto di report che verrà reso disponibile. Oltre tale analisi, verranno messi a disposizione una serie di corsi – sono presenti sul portale già 14h di formazione –  divisi in più livelli di difficoltà, al fine di favorire la formazione degli imprenditori. Oltre il livello di digitalizzazione dell’impresa, l’altro criterio per l’accettazione del bando sarà la Motivazione. Ogni provincia avrà una propria graduatoria e saranno escluse le attività che già beneficiano di alcune misure, come le attività agricole. Informazioni più dettagliate sono presenti sul portale digitalazio.it. K&ISS è già stato sperimentato su alcune aziende di Civitavecchia, ottenendo ottimi risultati. A favorire la digitalizzazione delle imprese c’è anche il PID – Punto Impresa Digitale – che in 4 anni ha erogato più di 500.000€ tra voucher e agevolazioni. Caratteristica del PID è la volontà di vedere l’imprenditore, non più succube, ma al centro della rivoluzione digitale. A tale scopo vengono fatti degli incontri formativi tecnici, su tematiche digitali e menzione d’onore merita il progetto “Crescere in Digitale”.

La presentazione per le domande inerenti il bando K&ISS scade il 30 Luglio alle 18.00.