Tifoso aggressivo, due anni di Daspo per minacce ai giocatori

NewTuscia – CIVITA CASTELLANA – Non è stata una giornata pacifica quella dell’11 aprile, allo stadio comunale di Civita Castellana; ciò che si ricorda sono i cori fascisti, i danni alla struttura e le minacce a giocatori e dirigenti durante la partita A.S.D. Flaminia e A.S.D. Sangiovese.

I protagonisti ad un certo punto hanno smesso di essere i giocatori a causa di un gruppo di tifosi che si sono resi responsabili del danneggiamenti alla rete di delimitazione del campo. In particolare uno di loro, al termine della partita avrebbe rivolto insistenti minacce ai giocatori della società avversaria, quella ospite; cercava soprattutto lo scontro fisico con uno dei giocatori.

Per uscire in sicurezza dall’impianto, il ragazzo ha dovuto essere scortato dai Carabinieri. In seguito a questi fatti, il Questore di Viterbo ha emesso il provvedimento di Daspo per la durata di anni 2 nei confronti del tifoso aggressivo.