La Viterbese sciupa, il Catania no, vincono gli etnei per 1-0

NewTuscia – VITERBO / Il racconto del match tra Catania e Viterbese

La Viterbese arriva allo stadio Massimino di Catania con l’intenzione di chiudere il discorso salvezza e cancellare gli errori individuali di una squadra che ha acquisito la propria identità ma che ultimamente ha perso molti punti per errori individuali.
La formazione è quella annunciata, con Bianchi che si posiziona accanto a Mbende nel 4-3-3 di Roberto Taurino, per sopperire all’assenza di Camilleri e Markic.

Il monito del mister ex Bitonto è assorbito alla grande dai gialloblù: nel primo tempo l’unica squadra a costruire azioni degne di nota è proprio la compagine della città dei Papi.
Dopo 20 secondi dall’inizio dei giochi, Palermo e compagni potrebbero essere già in vantaggio: Tounkara è servito nel modo a lui più congeniale con una bella verticalizzazione ma tira debolmente e il portiere avversario è bravo a deviare. La chance più ghiotta capita però nei piedi di Simonelli: al quarto d’ora di gioco, Urso si invola sulla sinistra, scarico all’indietro per Simonelli che elude l’intervento del diretto marcatore ma spara alto un rigore in movimento.
Nel proseguo dei primi 45′ anche Salandria e Tounkara sfioreranno la rete del vantaggio, bravo nella prima occasione Martinez, esterno della rete invece per l’ex Lazio.
Prima del duplice fischio dell’arbitro, il Catania andrebbe anche in vantaggio con una sassata di Piccolo dalla distanza ma il fischietto annulla per fuorigioco attivo di Sarao. Fuorigioco che Daga avrà sicuramente benedetto, considerando la mancata deviazione sul tiro dell’esterno avversario. Al riposo si va dunque sul punteggio di parità.

La ripresa si apre con la doccia gelata: Dall’Oglio pennella una punizione meravigliosa e porta in vantaggio gli etnei all’ora di gioco. I gialloblù non riescono a reagire e, nonostante la girandola di cambi, non producono azioni offensive degne di nota, amplificando i rimpianti per quelle mancate nei primi 45 minuti di gioco.
Nonostante i timidi tentativi nei minuti finali da parte di Murilo e Simonelli, la Viterbese esce sconfitta al Massimino per 1-0, per la salvezza matematica bisogna ancora aspettare.

 

 

CATANIA (4-3-3) – Martinez; Calapai, Giosa, Claiton, Pinto; Dall’Oglio, Maldonado, Izco; Piccolo, Sarao, Reginaldo.
A disp.: Santurro, Albertini, Sales, Tonucci, Zanchi, Welbeck, Rosaia, Manneh, Golfo, Di Piazza, Russotto, Vrikkis. All.: Francesco Baldini.

VITERBESE (4-3-3) – Daga; Baschirotto, Mbende, Bianchi, Urso; Palermo, Salandria, Adopo; Simonelli, Tounkara, Murilo.
A disp.: Bisogno, Porru, De Santis, Ricci, Falbo, Sibilia, Bezziccheri, Ammari, Rossi. All.: Roberto Taurino.

MARCATORI: 65′ Dall’Oglio (C)