Certificato Camerale: scopriamo che cos’è e come richiederlo

 

Sede della Camera di Commercio di Viterbo:

NewTuscia – Le informazioni camerali di un’impresa sono tutte raccolte nel cosiddetto Certificato Camerale, documento ufficiale certificato dalla Camera di Commercio.

Il certificato dimostra l’effettiva iscrizione della società all’interno del Registro delle Imprese tenuto dalla Camera di Commercio, ed è in grado di fornire tutte le informazioni economico/giuridiche sull’impresa stessa. Il certificato ha un comprovato valore legale ed è valido per sei mesi a partire dalla data del rilascio.

Le varie tipologie di Certificato Camerale

Esistono varie tipologie di Certificato Camerale a partire da quello Ordinario per passare allo Storico, al certificato Artigiano e a quello di Vigenza.

Se il modello Ordinario è in grado di attestare la semplice iscrizione dell’azienda o impresa nel Registro delle Imprese della Camera di Commercio Italiana, quello Storico contiene tutte le informazioni a far data dal momento della costituzione, per proseguire con tutte le modifiche che si sono succedute con il passare degli anni.

Va da se intuire qual è la specificità del Certificato Camerale Artigiano, che contiene le informazioni di un’impresa artigiana, con riferimenti precisi ad iscrizione, numero albo, attività e titolari.

Per finire valutiamo il Certificato di Vigenza, che attesta e certifica che l’azienda non è soggetta a procedure concorsuali di fallimento, liquidazione amministrativa coatta o amministrazione controllata/straordinaria.

Tutti i dettagli su come richiedere il Certificato Camerale

Ci sono varie modalità per richiedere il Certificato Camerale. La soluzione più innovativa è quella del Certificato Camerale online, che si ottiene grazie all’utilizzo di siti e portali specializzati che garantiscono la ricezione del documento in pochi minuti dall’invio della richiesta, e dal pagamento del servizio. Il Certificato si riceve direttamente nella casella di posta elettronica, con tutti i diritti già assolti. La soluzione è veloce ed estremamente comoda e il percorso si può completare restando comodamente seduti nel salotto di casa.

Non manca la possibile acquisizione del documento recandosi di persona presso la propria Camera di Commercio d’appartenenza, scegliendo di rivolgersi agli sportelli dedicati, rispettando la coda e gli orari d’ufficio.

E’ possibile chiedere informazioni sul documento grazie alla linea telefonica, contattando direttamente gli uffici della Camera di Commercio di appartenenza oppure effettuando una richiesta attraverso la posta ordinaria.

Perché richiedere il Certificato Camerale

Il Certificato Camerale, che ha un chiaro valore legale, può essere richiesto per verificare la reale iscrizione alla Camera di Commercio ma anche per avere informazioni sullo stato di salute di un’impresa, valutando l’eventuale presenza di procedure concorsuali, insolvenze, possibile stato di fallimento in atto o procedure di amministrazione straordinaria.

 

Gaetano Alaimo

Giornalista iscritto all'Albo dal 2002. Ha collaborato al Messaggero di Viterbo per 4 anni. Ha diretto prima Ontuscia.it e dal 2008 dirige NewTuscia.it. A Tele Lazio Nord conduce "Luce Nuova sui fatti", trasmissione settimanale di approfondimento tematico in onda il giovedì alle 21