Sette consigli per organizzare una festa di compleanno per bambini a casa

NewTuscia – La formula perfetta per preparare un baby party che si rispetti prevede un buon intrattenimento ludico-pedagogico, la giusta atmosfera e un buffet semplice ma originale. Se non avete idea di come mettere insieme questi elementi, seguite i nostri consigli per rendere il compleanno di vostro figlio speciale e coinvolgente per tutti i partecipanti.

Organizzare una festa di compleanno per bambini a casa è un’esperienza piacevole e divertente, ma anche estremamente snervante per chi deve occuparsi di tutti i preparativi. Sebbene scegliere una location esterna e ingaggiare un party planner sia una strategia più comoda e meno impegnativa, è comunque possibile raggiungere risultati soddisfacenti con soli tre requisiti: un po’ di entusiasmo, una buona dose di impegno e tanta pazienza. Per rendervi il compito più facile, nelle righe che seguono abbiamo raccolto sette preziosi consigli che vi aiuteranno a creare un momento di gioviale condivisione in un ambiente sicuro e originale.

 

Fase 1: il numero degli invitati

Come facile intuire il fulcro di ogni festa di compleanno sono gli invitati, dal cui numero dipenderanno diversi fattori come la grandezza della sala, l’allestimento del buffet e la gestione delle varie attività ricreative.

Per non sostenere spese inutili, qualche giorno prima della data potete chiedere conferma ai genitori degli invitati per capire chi parteciperà alla festa, così da fare un calcolo approssimativo sul quantitativo di cibo da preparare e organizzare al meglio gli spazi.

 

Fase 2: il tema della festa

Una volta capito quanti ospiti prenderanno parte al vostro “baby party”, dovrete stabilire che tipo di impostazione dare alla festa, scegliendo un tema che rispecchi i gusti e le inclinazioni del festeggiato.

Per non disattendere le sue aspettative è buona norma coinvolgerlo nell’organizzazione, decidendo insieme quali giochi proporre durante i festeggiamenti, la tipologia di allestimento da realizzare e, ovviamente, cosa preparare per il rinfresco in modo da accontentare i gusti di tutti.

 

Fase 3: la location

Partendo dal tipo di impostazione che il bambino vuole dare alla sua festa e tenendo conto del numero di invitati, si dovrà decidere dove e come organizzare il party. Se il compleanno capita durante il periodo estivo e si dispone di un ampio spazio esterno, il problema è in parte risolto, visto che basterà allestire un tavolo con il buffet e qualche decorazione a tema in giardino o sul terrazzo per dare vita a un evento divertente e originale.

Se, invece, vi occorre un posto al chiuso potete tranquillamente organizzare la festa nel salotto o nel living della vostra casa sposando i mobili ingombranti e rimuovendo gli oggetti “pericolosi” in modo da rendere più fruibile e sicuro lo spazio disponibile.

 

Fase 4: gli inviti

Una volta decise la location e la data della festa, lo step successivo è invitare gli amici del bambino, stilando una lista insieme al festeggiato per essere certi che tutti ricevano l’invito. A tal proposito, un’idea molto carina potrebbe essere quella di stampare gli inviti in autonomia scaricando un modello dal web che richiami il tema del party oppure realizzarli con il fai da te insieme al bambino per dare libero sfogo alla sua fantasia.

Su ogni biglietto, oltre all’indirizzo e alla data, è importante anche indicare l’orario di inizio della festa e quello in cui i genitori potranno venire a prendere i bimbi, oltre a inserire i propri recapiti telefonici per essere contattati in caso di necessità o per chiedere ulteriori informazioni.

 

Fase 5: la lista delle cose da fare

Come già anticipato, basta davvero un piccolo e forte impegno per organizzare una festa di compleanno perfetta a casa, ma per essere certi di non lasciare nulla al caso è sempre consigliabile stilare una lista delle cose da fare e da comprare in modo da rendere più semplice l’organizzazione.

 

Fase 6: l’allestimento

Per creare la giusta atmosfera non è necessario spendere cifre astronomiche, perché il più delle volte basta qualche festone, un paio di addobbi qua e là e dei palloncini colorati per ottenere un risultato di sicuro successo.

Inoltre, dal momento che anche la musica è un elemento importante per rendere la festa più frizzante e divertente, qualche minuto prima dell’inizio dei festeggiamenti decidete insieme al festeggiato la playlist da ascoltare in sottofondo, magari collegando una cassa bluetooth al telefono o al tablet se non si dispone di un impianto stereo. 

 

Fase 7: il buffet e la torta

Dopo l’allestimento della sala, non resta altro da fare che dedicarsi alla preparazione di food e beverage, decidendo se avvalersi di un aiuto esterno o fare tutto in autonomia. Se non avete molto tempo a disposizione, una buona soluzione potrebbe essere quella di ordinare parte del rinfresco (pizzette, focacce, panini e via dicendo) presso un punto vendita e occuparsi solo di bibite e dolci.

Infine, se vostro figlio desidera una torta di compleanno particolare e non siete molto pratici con il cake design è consigliabile rivolgersi a un pasticciere professionista per dare una degna conclusione alla festa.