“L’ex Sindaco Caci, Zero trasparenza e tanto fumo!” –  così in un comunicato la Segreteria del circolo PD di Montalto di Castro e Pescia Romana

NewTuscia – MONTALTO DI CASTRO – “L’ex Sindaco, Sergio Caci, proprio non riesce a non raccontarci frottole, e così, dopo aver celato un procedimento amministrativo in corso, in parallelo a quello penale, ( essendo essi distinti e con  diversa procedura seppur entrambi inerenti al caso dei bagni di un cittadino privato, ristrutturati con denaro pubblico) dove è  stato condannato per i reati di abuso d’ufficio, falso ideologico e peculato , fa finta di essere stato assolto dal procedimento penale che, invece, ad oggi lo vede tutt’ora condannato e sospeso.

Quello che più colpisce è come “l’uomo delle parole vane” continui imperterrito a puntare il dito contro il Segretario del Circolo PD locale, estraneo e ben lontano  alla politica , negli anni dei reati che Caci sembra aver commesso, tentando di incolparlo per la condanna, come   fosse  il giudice, mentre Mazzoni è un semplice imprenditore edile. La stessa condanna ha portato la sospensione dalla sua carica,  per la legge Severino, non di certo la  legge Mazzoni.

Si continua così con la mistificazione ai danni della trasparenza. Un’ onestà ” intellettuale “che tarda a palesarsi e che forse ci invecchieremo nell’attesa che si manifesti nella persona dell’ex  primo cittadino, che, neanche fosse stato condannato a morte, inonda i social e le testate giornalistiche con una innocenza ancora da dimostrare nelle sedi dovute.
Certo che ci piacerebbe che l’ex Sindaco, Sergio Caci, ne uscisse innocente, sia per il ruolo istituzionale che ha ricoperto negli anni, che per la sua persona , ma per quanto riguarda il procedimento penale non possiamo ancora cantare vittoria, aspettiamo fiduciosi.
Siamo felici che, a livello amministrativo, sia Sergio Caci che Paolo Rosetti siano stati assolti. Meno di aver scoperto di un procedimento amministrativo parallelo solo dopo la sentenza di assoluzione. Chissà se ne avrebbe parlato anche in caso di condanna?
Ricordiamo a tutti che si può essere assolti nel procedimento amministrativo ma condannati in quello penale,  o viceversa. Detto  questo i nostri migliori auguri all’ex sindaco, per una assoluzione anche sul penale ed un uso più frequente di trasparenza e sincerità.
Mentre ci scusiamo con il nostro Segretario per aver deciso in autonomia di far chiarezza sulla vicenda.
Si dice che in politica ognuno faccia il proprio gioco, tuttavia di fronte a chi bara da fin troppo tempo e chi pretende impropriamente che qualcuno si inginocchi chiedendo umilmente perdono ci è sembrato opportuno scoprire le carte. D’altronde, mentre la verità resta sempre la stessa, le bugie possono essere scoperte!
Ad oggi il sindaco Caci è assolto nel procedimento amministrativo, ma resta la condanna penale per falso ideologico abuso d’ufficio e peculato.
Una cosa è stata molto ben detta:”praticare l’odio è come bere veleno nella speranza che a morire sia il nostro nemico”
La Segreteria del circolo PD di Montalto di Castro e Pescia Romana