Taurino: “L’ammonizione di Adopo non l’ho capita, non voliamo troppo alti, dobbiamo salvarci”

NewTuscia – VITERBO/ Le parole di mister Taurino dopo la vittoria contro la Cavese

Mister, partita sorniona ma i ragazzi hanno letto bene la partita 

Beh non è stato soltanto questo, offensivamente siamo stati bravissimi, soffrendo magari qualche ripartenza con qualche marcatura preventiva saltata. Abbiamo rischiato qualcosa di grande. Poi nel secondo tempo siamo stati molto più compatti, attaccando con più equilibrio, peccato per la chance di Simonelli. Comunque inizio ad intravedere entusiasmo, e sappiamo soffrire, è un passo molto importante. Meritano una nota positiva anche i cambi fatti, si allenano tutti a mille e meriterebbero tutti di giocare, ci stanno dando tantissimo.

La linea difensiva scappava abbastanza bene, il problema delle ripartenze è da ricercare a centrocampo? 

Con Nicholas (Bensaja, n.c) ci siamo fatti trovare un po impreparati e scoperti, poi la linea è stata brava contro giocatori di un certo livello, sono comunque contento della prestazione dei ragazzi.

L’ingresso di Besea?

 

Si, è stato fatto per dare più equilibrio. Da li a sinistra abbiamo difeso anche meglio, Adopo ci dà più strappata offensiva ma il ragazzo essendo giovane poteva incappare in qualche errore che gli sarebbe costato il secondo giallo. 

Tounkara può tenere qualche pallone in più? 

Oggi è stato ottimo, contro un difensore eccellente. Mi spiace per Rossi che gioca meno ma in questo momento non posso cambiare modulo, abbiamo tre scelte ora davanti, considerando anche Tassi che ha fatto bene ripiegando molto in fase difensiva. Questo è lo spirito per raggiungere la quota salvezza che è sui 40 punti, poi se possiamo andare oltre perché no? Non dobbiamo comunque volare troppo in alto, testa lucida.

Le è piaciuto l’arbitraggio? 

Sinceramente qualche ammonizione non l’ho capita, soprattutto quella di Adopo. Non ha comunque inciso sulla gara.

(Fonte foto: “Us Viterbese 1908”)