Messa celebrativa Patrono dei giornalisti – San Francesco di Sales – Villanova

Simonetta Melinelli

NewTuscia – VITERBO – Nel pomeriggio di sabato 23 gennaio, a Viterbo, alle ore 17, presso la parrocchia dei Santi San Valentino ed Ilario nel quartiere Villanova, il Vescovo Mons. Lino Fumagalli con Don Emanuele Germani,  parroco  e assistente spirituale dell’Unione  Cattolica Stampa Italiana, UCSI di Viterbo, hanno celebrato una messa per festeggiare il Patrono dei Giornalisti, Scrittori e Comunicatori, San Francesco di Sales.

Erano presenti la presidente, Lia Saraca, della sezione UCSI della provincia di  Viterbo, nonché’ numerosi altri giornalisti cattolici.

La messa è stata incentrata nelle letture e nella predica del Vescovo, sulla forza che debbono dimostrare i comunicatori nel riportare la verità, senza giudicare,  cercando sempre di testimoniare l’amore di Dio nella difesa del bene e dell’amore tra tutti i fratelli, senza divisioni di fede, religione o provenienza.

Perché nel 1923 Papa XI riconobbe un Vescovo di Ginevra, di origine sabauda, vissuto nel ‘600?

Perché fu innovativo, divulgando con manifesti, affissi sui muri e consegnati ai fedeli a casa,  il catechismo, comunicando in modo semplice e diretto l’amore di Dio a tutti.

Questo dobbiamo ricordare nella celebrazione, l’incoraggiamento verso tutti i comunicatori cattolici, in un momento storico critico in cui restrizioni sanitarie, ci allontanano fisicamente dai nostri fratelli, a testimoniare la verità senza paura, in modo trasparente e chiaro, per rassicurare in modo oggettivo e dare  speranza e fiducia nel futuro.

Pertanto mi sento di chiedere con fiducia al nostro Patrono,  San Francesco di Sales, di illuminare le menti e colmare i cuori con l’amore di Dio, che si manifesta solo con l’amore e il servizio verso i fratelli e non con vuote parole, affinché  anche il mondo politico, economico e finanziario, ricerchi il bene comune, come unico futuro possibile per l’umanità.

La preghiera del Papa dedicata al Santo patrono dei giornalisti