II Commissione Consiliare: il disavanzo è stato ripianato

Matteo Menicacci

NewTuscia – VITERBO – Si è riunita oggi pomeriggio la II Commissione Consiliare, nella consueta, e ormai rodata, modalità a distanza. Sono presenti tutti i capigruppo dei vari partiti, nonché la Ragioneria e l’Assessore, con delega al Bilancio, Contardo. Dopo il consueto appello iniziano i lavori. Vengono messi a votazione i verbali dei precedenti incontri. Votazione che ha esito positivo e permette di procedere il punto principale dell’Ordine Del Giorno. La Corte dei Conti ha deliberato in favore del Comune di Viterbo, il quale è riuscito a ripianare anticipatamente il disavanzo di bilancio riscontrato nell’anno 2014. È stato richiesto al Comune di dettagliare le “minori spese” e le “maggiori entrate” degli anni passati, al fine di quantificare minuziosamente le somme che hanno portato alla cancellazione del disavanzo. La Ragioneria del Comune di Viterbo, con a capo la Dottoressa Rasi, ha elaborato una delibera tecnica, in cui vengono esposte le motivazioni per cui sono state riscontrabili, ed evidenziabili, solo le somme totali dell’avanzo di bilancio degli anni 2015, 2016 e 2017. Tale elaborato è stato esposto dall’Assessore Contardo, il quale lo ha letto per intero. Si passa ora agli interventi dei consiglieri presenti. Il consigliere Ciambella, insieme al consigliere Ricci, si ritiene soddisfatta del lavoro svolto. Una somma non indifferente, che poteva essere recuperata in 30 anni, è stata ripianata in un triennio. Il consigliere Giacomo Barelli ritiene dovere ringraziare il lavoro svolto dalla Ragioneria tutta, e rappresentata dalla Dottoressa rasi. Ma il lavoro di conferma nei confronti della Corte dei Conti non basta. Ci sono degli aspetti importanti e impellenti. Ne è un esempio al spinosa questione di Talete. Proprio per questo è stato richiesto un consiglio comunale speciale. Il Presidente del Consiglio Comunale, Stefano Evangelista, chiosa l’intervento del Consigliere Barelli, specificando come le tematiche da lui delineate, verranno trattate nella prossima seduta ordinaria del consiglio comunale, che si terrà il 28 Gennaio. Un ultimo intervento è quello della dirigente della Ragioneria, che va spiegando le modalità con cui ha lavorato il suo ufficio. Soddisfatti della delibera, la votazione finale si conclude con un voto favorevole, all’unanimità.