Regione Lazio: premiati i vincitori della challenge “Find the Vehicle”

NewTuscia – ROMA – Premiati i vincitori delle challenge “Find the vehicle”, la sfida lanciata da Expotrans, Regione Lazio e Lazio Innova a startup, team imprenditoriali e spin off per individuare soluzioni innovative nel settore della logistica, in particolare per la geolocalizzazione di mezzi in movimento all’interno dei padiglioni fieristici.

All’evento, che si è svolto in streaming sulla pagina facebook di Lazio Innova, sono intervenuti tra gli altri: Guido Fornelli, Amministratore Delegato di Expotrans; Nicola Tasco, presidente di Lazio Innova e Luigi Campitelli, direttore operativo Spazi Attivi di Lazio Innova.

“La challenge con Expotrans, che si è chiusa oggi, è di particolare attualità perché riguarda uno dei settori tra i più colpiti dalla crisi, per i quali l’innovazione di prodotto e di servizi risulta essere fondamentale. Uno degli obiettivi è infatti individuare nuove opportunità che nasceranno nella società post pandemia per il settore fieristico e della logistica”, ha dichiarato Nicola Tasco.

Alla finale hanno partecipato i migliori 8 team che hanno avuto accesso ad un percorso di formazione e mentorship intensivo e specialistico, finalizzato alla realizzazione di un POC (Proof Of Concept) con il supporto di mentor e tutor di Lazio Innova e di Expotrans.

In palio per il primo classificato un premio in denaro di 25mila euro e servizi specialistici. Al secondo e terzo classificato un pacchetto di servizi sulla base delle esigenze del team e delle soluzioni da implementare.

A sfidarsi:

·     New Generation Sensors, con “TrackLOG, sistemi per tracciamento nella logistica” – un hardware e software che permette di tracciare sia i mezzi che le merci trasportate. Equipaggiando il mezzo e la merce di dispositivi IoT è possibile tracciarli in maniera continuativa da remoto, connettendoli ad internet (tramite connettività cellulare o short range);

·     GiPStech, con “GIPSTECH” – una innovativa tecnologia di localizzazione indoor basata sullo sfruttamento del segnale geomagnetico insieme ad altre tecnologie;

·     ASC27, con “SafePeople” – algoritmi di computer vision per effettuare il tracking dei mezzi di servizio, attraverso l’impianto di telecamere già presente nelle strutture fieristiche;

·     Blueup, con “FLOW, Fleet Localization Over Wireless network” – un sistema che prevede l’utilizzo di un tag Bluetooth Low Energy (BLE) a basso consumo energetico da applicare ad ogni veicolo e una rete mesh di dispositivi fissi BLE a batteria, con doppio ruolo funzionale;

·     IOOOTA, con “Jarvis Indoor Tracking, GPSolution for Indoor” – soluzione intelligente per localizzazione e tracciamento con utilizzo di beacon e di un device;

·     Smart Track, con “SmartTrack4Logistics, Locate whatever you need whenever you want” – una innovativa soluzione per monitorare la presenza dei muletti durante le attività di allestimento fiere, tramite la nuova tecnologia Bluetooth Low Energy (BLE) 5.1;

·     SEEDS, con “EXPOMAP” – la soluzione è applicabile su larga scala, leggera ed autoconsistente e non richiede infrastrutture preesistenti. Attraverso web e mobile app, fornisce localizzazione di mezzi, mappatura dell’ambiente, gestione dei dati di posizione di mezzi e colli e ottimizzazione dei percorsi;

·     Thinkinside, con “ThinkIN per la logistica in ambito fieristico” – digitalizzazione dei padiglioni fieristici a partire dal tracciamento di oggetti e di mezzi in movimento (muletti, pallet, camion ecc.).

Al termine di una pitching battle si aggiudicano il primo premio ex aequo ASC27, con “SafePeople” e Thinkinside, con “ThinkIN”. Terzo classificato GiPStech.

L’iniziativa rientra nel programma strategico di open innovation della Regione Lazio che, con questa di oggi, è arrivato alla diciannovesima challenge realizzata da Lazio Innova assieme a grandi imprese, con l’obiettivo di mettere in connessione le necessità di importanti realtà produttive di livello nazionale con la creatività e la competenza di giovani talenti e startup. Il risultato è duplice: da un lato sostenere la necessità di innovazione del grande mondo della produzione e dall’altro far emergere idee e soluzioni innovative che altrimenti resterebbero escluse dal mercato.

Ad oggi, sono stati sostenuti complessivamente 130 progetti innovativi, supportati attraverso un programma di mentorship attraverso gli Spazi Attivi di Lazio Innova diffusi su tutto il territorio regionale.