Protopapa Area PMI: “A Roma i negozi in un tunnel senza via di uscita, a pagare giovani alle prime eseprienze di lavoro”

NewTuscia – ROMA – Riceviamo e pubblichiamo.

I dati sulle perdite del posti di lavoro a Roma nel 2020 dipingono un quadro della situazione molto triste. E’ allarme per le chiusure delle attività, i negozi in particolare che hanno sofferto maggiormenete la pandemia. << La grande città paga più di tutti – spiega Protopapa di Area PMI – con il nuovo anno si registreranno chiusure a catena e licenziamenti ( soprattutto giovani) che si andranno a sommare a quelli dell’anno passato . Nella Capitale resisterà chi ha le spalle coperte, proprietari delle mura e chi, negli anni, ha conservato un fondo per tenere botta ad urgenze come il covid. Roma senza turisti e dipendenti pubblici è allo stremo e sarà un’utopia rivederla come prima del covdi. Ci vorranno degli anni, interventi e misure immediate senza slalom burocratici – continua Protopapa – i posti persi si aggirano intorno alle 40 mila unità un dato alto e avvilente che getta ombre sul futuro. La politica è impegnata a litigare per le poltrone, litighi ed urli per risolvere i problemi di quelle migliaia di famiglie rimaste senza lavoro>>.