Oro rosso, il bilancio dell’operazione della Polizia di Stato

NewTuscia – VITERBO – Coordinata Servizio Polizia Ferroviaria di Roma, ma attiva su scala nazionale, l’operazione Oro rosso, volta al contrasto dei furti di rame in ambito ferroviario, ha portato all’identificazione di 219 persone, una denuncia in stato di libertà, 24 controlli a depositi di materiale ferroso; il tutto portato a termine da 80 operatori di Polizia Ferroviaria del Compartimento Polfer nel Lazio e 21 pattuglie automontate disposte lungo le tratte ferroviarie più a rischio.

Il personale del Posto Polfer di Viterbo si è segnalato per aver ha denunciato in stato di libertà un cittadino italiano di 67 anni, titolare di un deposito di materiale ferroso con sede nella città dei Papi, che recuperava e smaltiva rifiuti speciali senza autorizzazione. Sono state poste sotto sequestro 43 batterie di grandi dimensioni.