Carnevale Civitonico, l’amministrazione mantiene la tradizione

Civita Castellana

NewTuscia – CIVITA CASTELLANA –  Come da consuetudine l’usanza di mettere in piazza il famoso “Puccio” di carnevale non può essere un qualcosa di rinunciabile. Dunque manterrà, anche se parzialmente, le sue abitudini folkloristiche. Segno distintivo del territorio anche in un anno fatto di rinunce come quello attuale. Il simbolo della tradizione più sentita dalla popolazione civitonica verrà comunque esposto come di norma, il 17 gennaio. Nonostante la pandemia abbia costretto per il 2021, alla rinuncia alle consuete sfilate dei carri allegorici.

Domenica 17 alle ore 15,00, seppur senza la presenza della tradizionale banda folkloristica “La Rustica” a cui quest’anno si dovrà rinunciare per via delle restrizioni anti assembramento, andrà comunque in scena l’allestimento del Puccio, noto simbolo del carnevale. Installato in Piazza Matteotti, come ogni anno, segnando apertura e chiusura del periodo carnevalesco.

Vista la rinuncia alla festa più sentita dalla cittadinanza civitonica – molto seguita e riconosciuta anche fuori -, l’amministrazione comunale ha voluto comunque omaggiare i propri cittadini nel periodo del carnevale con una insolita opera che sarà tutta da svelare nel giorno del suo allestimento.

Data l’impossibilità di presidiare, sia per gli adulti che per i più piccini, per motivi di sicurezza, è prevista una diretta social sul canale Facebook del Comune di Civita Castellana, che permetterà di essere comunque “presenti” e vicini, anche se virtualmente per assistere allo svelamento di un qualcosa che quest’anno rappresenterà comunque una sorpresa. Presentando alcuni indiscutibili tratti di novità rispetto alle precedenti edizioni proprio per compensare – per come possibile – almeno in piccola parte, il vuoto creato da una rinuncia importante per la tradizione del paese civitonico.

Dott. Luca Giampieri

Sindaco

E

Simonetta Coletta

Assessore Cultura e Spettacolo

Comune di Civita Castellana