Comune di Cori. Terminato lo screening sulla popolazione scolastica di Cori e Giulianello. I risultati

NewTuscia – CORI – Terminato lo screening sulla popolazione scolastica di Cori e Giulianello realizzato grazie all’accordo tra il Comune di Cori e le farmacie Nobili e De Gregorio per effettuare tamponi rapidi gratuiti a tutti gli studenti, insegnanti e operatori delle scuole cittadine primarie e secondarie, cui nelle giornate di sabato 9 e domenica 10 si sono aggiunti anche quelli delle scuole materne.

In questo fine settimana sono stati somministrati altri 100 tamponi, che si aggiungono ai 300 già effettuati nei giorni precedenti sempre nel drive-in situato in piazza della Stazione a Giulianello.

Mentre inizialmente sembravano 2 i minori contagiati dal Covid-19, in realtà al termine dell’iniziativa solo uno studente è risultato positivo (rimane infatti in quarantena domiciliare così come i suoi contatti diretti), perché il tampone molecare – cui entrambi sono stati sottoposti dopo la positività al test rapido – dell’altro alunno ha poi dato esito negativo.

Si ricorda che si è trattato di una campagna di screening su base volontaria (era necessaria infatti la prenotazione presso le farmacie) e gratuita che il Comune di Cori ha messo in piedi con la collaborazione delle farmacie De Gregorio e Nobili per contribuire a rendere più sicure le scuole cittadine intercettando il più rapidamente possibile eventuali positivi asintomatici.

“Voglio esprimere un sentito ringraziamento – così il sindaco, Mauro De Lillis – alle farmacie Nobili e De Gregorio, ai medici di medicina generale di Cori, agli operatori sanitari e agli infermieri che si sono adoperati in questa importante attività per il bene di tutta la collettività, al centro sociale anziani di Giulianello per aver messo a disposizione i locali, alla protezione civile e alla polizia municipale per l’organizzazione. Come ho già avuto modo di dire, questa sinergia lancia un messaggio importante di unità e di autentica comunità”.

“Uno sforzo importante – aggiungono il consigliere delegato alla Sanità, Antonio Betti, e l’assessore alla Scuola, Chiara Cochi – per contribuire alla lotta al Coronavirus. Un’operazione gratuita per i cittadini, ai quali abbiamo voluto mettere a disposizione uno strumento in più per la sicurezza dei loro figli e delle loro famiglie”.