Il Comune di Cori approva la riduzione della TARI in aiuto delle attività costrette alla chiusura

Un segno di attenzione alle attività produttive chiuse per l’emergenza Covid

NewTuscia – CORI – Nell’ultima Giunta Comunale del 2020, il Comune di Cori ha approvato una riduzione della TARI 2020 pari al 30% della tariffa ordinaria. Di questa riduzione potranno beneficiare tutte le attività commerciali e associative rientranti in quelle categorie Ateco per le quali, con i vari DPCM e Decreti Legge che si sono succeduti, è stata disposta la chiusura e/o la forte riduzione delle attività.

“La situazione economica è estremamente critica per molti operatori. A fronte della contrazione di fatturato che questi stanno vivendo, l’Amministrazione ha voluto dare un ulteriore segno di attenzione”, sottolinea il sindaco Mauro De Lillis.

“Le risorse per sopperire a questa ulteriore mancata entrata da parte dell’Ente – come riferisce l’assessore al Bilancio Simonetta Imperia – erano già state accantonate nel bilancio di previsione, proprio perché, già nei mesi scorsi, avevamo capito che ci sarebbe stato bisogno di un intervento a sostegno delle attività commerciali”.

Pertanto, per coloro che hanno i requisiti e ne faranno richiesta la TARI per il 2020 verrà ridotta con l’applicazione dello sconto e a breve l’ufficio Tributi del Comune di Cori comunicherà in dettaglio le modalità operative.

Questo ultimo atto amministrativo si inserisce in una politica più ampia di attenzione che l’Amministrazione ha riservato a tutta la popolazione.

Sempre a favore delle attività economiche, è sospeso il pagamento del tributo per l’occupazione del suolo pubblico.

Mentre, per tutti i cittadini di Cori, le tariffe TARI del 2020 hanno mantenuto, sostanzialmente, le medesime aliquote del 2019. A tale proposito, l’Amministrazione sottolinea come la rideterminazione delle tariffe TARI 2020 presentata in Consiglio Comunale, nell’ambito del documento di Pianificazione Economica, abbia fatto emergere un incremento assolutamente irrisorio che, tra l’altro, verrà spalmato su un triennio.

“Non da ultimo – sottolinea il sindaco – nonostante anche il Comune di Cori soffra, come tutti gli Enti Locali, per le mancate entrate, con l’assessore al Bilancio abbiamo voluto trovare nel nostro bilancio i fondi per poter finanziare il rimborso alle farmacie del territorio dei costi dei tamponi rapidi che verranno effettuati gratuitamente a tutta la popolazione scolastica che vorrà beneficiarne. Alle farmacie Nobili e De Gregorio vanno i nostri ringraziamenti per la sensibilità al tema della prevenzione”.