Commenti di contenuto grave sulla pagina Facebook dell’amministratore della Francigena, depositata interrogazione da Barelli

NewTuscia – VITERBO – Giacomo Barelli, consigliere comunale di Forza civica, ieri pomeriggio ha depositato a Palazzo dei Priori una interrogazione riguardo l’amministratore unico, Guido Scapigliati, della Francigena srl, la società di trasporto pubblico partecipata dal comune di Viterbo.

A seguito delle vicende legate al comportamento della società Francigena riguardo al “prelievo forzoso sullo stipendio di alcuni lavoratori” ha scritto il consigliere nell’interrogazione, durante la ricerca di dichiarazioni ufficiali sulla pagina di Facebook di Guido Scapigliati si è imbattuto in alcuni post dal contenuto “discriminatorio e razzista, inneggianti al fascismo, alla X Mas, alla violenza delle Brigate Rosse”.

L’interrogazione di Barelli è indirizzata al sindaco di Giovanni Arena, al presidente del consiglio Stefano Evangelista, alla presidente della V commissione Elisa Cepparotti e al segretario generale.

“Non aspettate che la rivolta cominci dagli altri. Date prova d’intolleranza quotidiana verso chi si mostra filo governativo” si legge su un posto del 7 agosto.

“Più che mes meglio la Mas: la X Mas!”  Ha scritto nel dicembre dello scorso anno.

“Finalmente!”, si legge a commento di un articolo condiviso che recitava“Lettere firmate ‘Le nuove Brigate Rosse’ recapitate alla sede nazionale del Pd e a diversi sindaci Emiliani”.

La lista è lunga e questi sono solo alcuni commenti dell’amministratore unico che si leggono sulla sua pagina Facebook, visibile a tutti. Al di là delle opinioni personali postati dalla persona non nel suo ruolo amministrativo ma “civile” se vogliamo, la domanda è: la vita provata e quella pubblica possono essere separate in modo tale da rappresentare inequivocabilmente ora l’uomo ora l’amministratore di una società pubblica e del comune che lo ha nominato?

Una questione passata nelle mani dei destinatari dell’interrogazione.