Denunciato ad Acquapendente per indebita percezione del reddito di cittadinanza

NewTuscia – ACQUAPENDENTE – Il 22.12.2020, i Carabinieri della Stazione di Acquapendente e del Nucleo Ispettorato del Lavoro di Viterbo, nel corso dei controlli sul rispetto delle norme che regolano l’erogazione del reddito di cittadinanza di cui alla legge 26/2019, hanno denunciato in stato di libertà un cittadino italiano di origine tunisina.

L’uomo, un pregiudicato ben conosciuto ai carabinieri della Stazione, producendo false attestazione all’INPS relativamente al periodo di residenza sul territorio nazionale, aveva ottenuto indebitamente, nel biennio fra il 2019-2020, la somma complessiva di € 13.630.

L’INPS è stato immediatamente informato delle risultanze delle indagini per la revoca del beneficio citato.

Gli atti sono stati trasmessi alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Viterbo per l’avvio del procedimento penale a carico del cittadino.