16 sacche di sangue raccolte grazie alla generosità dei viterbesi: “Risultato ottimo in epoca Covid”

Grande successo per l’evento benefico organizzato da Ancos Confartigianato, Avis comunale e altri partner

NewTuscia – VITERBO – 16 sacche di sangue raccolte in tre ore. Il Covid non ferma la generosità dei donatori viterbesi, che questa mattina hanno risposto presente all’evento donazione organizzato da Ancos Confartigianto e Avis di Viterbo, in collaborazione con Asl di Viterbo, piscina MGM, palestra ToBe, US Viterbese 1908 e Pasticceria Casantini. Successo bissato anche nel 2020, dunque, per “A Natale il regalo più bello è donare”, l’iniziativa solidale ormai divenuta un appuntamento fisso sotto le feste.

“Un risultato ottimo in epoca Covid-19, cioè in un momento molto delicato in cui le restrizioni e anche le difficoltà dovute alla pandemia hanno purtroppo rallentato la regolare attività di donazione – commenta Andrea De Simone, segretario provinciale di Confartigianato Imprese di Viterbo -. Organizzare questo evento è il nostro modo di stare vicini alla nostra comunità sotto le feste, per questo ringrazio l’Avis, la Asl e tutti i nostri partner, dalla piscina MGM alla palestra To Be, dai ragazzi della US Viterbese 1908 alla Pasticceria Casantini che ci ha offerto un’ottima colazione post donazione”.

“Ciò che da sempre contraddistingue Confartigianato è la forte presenza non solo nel tessuto economico del territorio, ma anche in quello sociale – aggiunge il presidente di Confartigianato Viterbo, Michael Del Moro -. Oggi più che mai, visto il momento difficile che stiamo vivendo, la solidarietà è un valore da coltivare, perciò ringrazio di cuore chi stamattina ha voluto essere qui con noi e donare il proprio sangue a chi ne ha più bisogno, e gli operatori di Avis e Asl che hanno materialmente raccolto le donazioni”.

“Un anno fa ci eravamo ripromessi di far diventare una donazione statutaria quella organizzata con Ancos Confartigianato e gli altri sotto Natale – interviene Luigi Ottavio Mechelli, presidente dell’Avis Comunale di Viterbo -. Ci siamo riusciti, e oggi questo gesto assume un significato ancora più importante: donare in questo periodo è essenziale, perché a Belcolle serve sempre sangue, i malati ematologici non sono diminuiti ma purtroppo i donatori sì, a causa del Covid-19. Per noi le sedici sacche di sangue raccolte oggi sono una manna dal cielo, un bel regalo di Natale”.

L’importanza della donazione di oggi è stata sottolineata anche dal sindaco di Viterbo, Giovanni Maria Arena, che ha partecipato all’evento insieme al consigliere comunale delegato allo Sport Matteo Achilli. “Questa è la più importante iniziativa di solidarietà del periodo di Natale  – afferma il primo cittadino -, premiata sempre da una grande partecipazione”.

Con Arena e Achilli c’era anche l’ex consigliere Maurizio Federici, storico fondatore del gruppo donatori del consiglio comunale di Viterbo. Presenti anche l’ex presidente e membro del direttivo di Confartigianato Stefano Signori, Gabriele Mattioli di piscina MGM e palestra To-Be, oltre ai giocatori della US Viterbese 1908 Emmanuel Besea, Manuel Zanon e Pierluigi Cappelluzzo, accompagnati dal dirigente Giulio Halasz.

Non è mancato anche un momento di raccoglimento e preghiera con la benedizione impartita da don Emanuele Germani, parroco di Villanova e responsabile dell’ufficio comunicazioni sociali della diocesi di Viterbo. “In questo clima natalizio così diverso dal passato, chiediamo al Signore luce e speranza per questo Natale difficile, soprattutto per le famiglie in difficoltà da tanti punti di vista – ha detto il sacerdote -. La nascita di Gesù Bambino dovrà rappresentare un raggio di luce per noi, con la speranza di ritrovarci a Pasqua di nuovo a questo evento benefico con condizioni migliori”.