Confagricoltura Viterbo-Rieti: agricoltura esclusa da obbligo comunicazione e registro per gasolio

NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo.

Un importante e atteso chiarimento è arrivato nei giorni scorsi dall’Agenzia delle Dogane, che con la circolare 47/20, ha definitivamente regolamentato alcuni aspetti relativi agli obblighi di comunicazione di attività all’Ufficio delle Dogane ed alla tenuta del registro di carico e scarico per i prodotti energetici denaturati.

Per la parte di interesse agricolo viene specificato che gli esercenti con depositi ad uso agricolo di capacità superiore a 10 metri cubi e non superiore a 25 metri cubi, e per apparecchi di distribuzione automatica di carburante per uso agricolo, collegati a serbatoi la cui capacità globale risulti superiore a 5 metri cubi e non superiore a 10 metri cubi, e naturalmente, in tutti e due i casi, per capacità inferiore, non sono soggetti agli obblighi di comunicazione.

In relazione a quanto previsto dal comma 4 dell’art. 25 del TUA, ne consegue che gli stessi soggetti esercenti sono esonerati anche dalla tenuta del registro di carico e scarico semplificato.

Questa importante circolare fa seguito ad una serie di iniziative, prese nei confronti delle Amministrazioni competenti, da parte di Confagricoltura sia a livello nazionale che territoriale, nel riuscito tentativo di evitare ulteriori pesanti adempimenti burocratici alle aziende agricole.