Elezioni per il rinnovo delle cariche degli organi direttivi dell’Ordine delle professioni infermieristiche

NewTuscia – LATINA – Nei giorni 11, 13 e 14 dicembre 2020 a Latina presso la sede OPI (Ordine delle Professioni Infermieristiche) e il 12 dicembre a Formia (presso l’Aula Consiliare), si svolgeranno le elezioni per il rinnovo delle cariche degli organi direttivi dell’Ordine professionale.
Il gruppo di infermieri, ed infermieri pediatrici, candidati nella lista “Protagonista Infermiere”, composto in parte da membri del consiglio direttivo uscente, tra i quali la Presidente dell’OPI  Nancy Piccaro (attuale sindaco di Roccagorga), ed in parte da nuovi infermieri, ha presentato il suo programma basato sulla crescita professionale, sociale e culturale di tutta la categoria professionale. Sono presenti nel gruppo, per la prima volta, gli infermieri pediatrici.

“Condividiamo un progetto che realizzeremo senza personalismi e con il coinvolgimento di tutti i professionisti, i cittadini e le istituzioni provinciali – affermano gli infermieri nel loro programma –    Gli infermieri hanno un ruolo fondamentale nell’ambito dell’assistenza domiciliare, nelle strutture territoriali, nella prevenzione ed educazione sanitaria, negli ospedali e nelle scelte gestionali e politiche. La nostra ambizione è quella di fare dell’OPI di Latina il punto di riferimento dove tutti gli iscritti possano trovare risposte alle molteplici esigenze che si incontrano nell’attività quotidiana e dove possano trovare supporto consultivo tecnico, didattico per le attività di ricerca, formazione ed aggiornamento professionale. I punti principali del programma per il prossimo per il prossimo quadriennio, prevedono di migliorare e confermare i servizi già offerti gratuitamente agli iscritti OPI di Latina, ma anche la consulenza su tematiche professionali, etiche e deontologiche e l’assistenza e supporto psicologico e professionale per il burn-out e mobbing. Sono inoltre previsti workshops formativi periodici in sede e crediamo che la formazione e la ricerca siano leve fondamentali di cambiamento e crescita professionale. Prevista anche la formazione e preparazione ai concorsi pubblici per i neolaureati e si andrà a consolidare il rapporto con tutte le istituzioni del territorio, i rappresentanti del sistema salute e le associazioni di cittadini.
Si procederà, infine, all’avvio di uno sportello dedicato al cittadino per un filo diretto con la professione su tematiche di prevenzione, assistenza ed educazione sanitaria.
Importante valore aggiunto sarò dato dalle competenze degli infermieri pediatrici, candidati esclusivamente nella lista “PROTAGONISTA INFERMIERE”, specie nel prestare assistenza alle famiglie dopo la dimissione del neonato per le cure di base, l’attivazione di percorsi di screening negli adolescenti per quanto riguarda l’Hiv ed il tumore testicolare e la istituzione della figura dell’infermiere scolastico da destinare all’assistenza sanitaria all’interno delle scuole.

Dopo anni di bilancio oculato – continuano i rappresentanti di “Protagonista infermiere” – siamo riusciti ad acquistare la sede storica dell’Opi. Inoltre, attraverso una politica professionale finalizzata ad incrementare e valorizzare la figura dell’Infermiere sul territorio e tra i cittadini, abbiamo attivato il progetto dell’Infermiere di Farmacia. Prima nel comune di Roccagorga e poi a Sezze, diventando un’eccellenza su scala nazionale; in futuro saranno coinvolti altri comuni.

Una gestione economica attenta ed oculata punterà a mantenere inalterata la quota annua, garantendo collaborazione alle iniziative finalizzate al rimborso della quota stessa (a carico del datore di lavoro) ove possibile e previsto. In questa fase storica caratterizzata dalla pandemia, il valore della nostra professione all’interno del Sistema sanitario nazionale, è stato riconosciuto da tutta l’opinione pubblica, al punto da definirci “EROI”. Vicino ai pazienti, in qualsiasi giorno dell’anno ed in qualsiasi condizioni ci sono gli infermieri”.