Comitato centro storico Sutri: raccolta firme per la riapertura ospedale Sant’Anna di Ronciglione e richiesta posizione del sindaco Sgarbi

NewTuscia – SUTRI – A gran voce Sutri si era fatta sentire a sostegno della riapertura completa dell’ospedale sant’Anna di Ronciglione necessaria e preziosa risorsa pubblica, in un momento così complesso e delicato per tutti noi cittadini e per la sanità nazionale, quale è la pandemia che stiamo vivendo. Molte attività commerciali hanno dato la disponibilità dove poter firmare.

E soprattutto il Comitato centro storico per Sutri, oltre a far conoscere ai propri iscritti la possibilità di aderire a tale petizione ha organizzato, da giugno ad agosto, quattro date per altrettanti banchetti pubblici di raccolta firme, riscontrando un grande interesse da parte dei cittadini, indipendentemente dalle loro idee politiche. Come ad evidenziare che la salute e il bene comune non ha e non deve avere alcun colore. Quello che invece ci ha lasciati sgomenti è l’indifferenza con la quale è stata recepita a Sutri, in sede del consiglio comunale del 30 novembre 2020, la mozione del Consigliere Comunale del gruppo misto Alessio Vettori, “Richiesta riapertura Ospedale S. Anna di Ronciglione”.

Sgomenti perché nonostante l’importanza che l’argomento riveste in questo periodo di pandemia, non è stato possibile un confronto, una discussione della stessa per immotivati cavilli di forma come redatto dal Segratario. C’è forse una volontà politica di non trattare sulla tematica? Come Comitato confidiamo che la mozione venga ripresentata e messa in discussione. Come possibili utenti della sanità pubblica, che hanno firmato per la riapertura dell’Ospedale, ci auguriamo che il sindaco Sgarbi, garante della salute dei cittadini, si schieri apertamente a difesa dell’apertura del Sant’Anna.

Il Direttivo Comitato centro storico per Sutri