Tribunale; riprende il processo per l’incendio che devastò 28 appartamenti a Montefiascone

Tribunale di Viterbo

NewTuscia – VITERBO – E’ ripreso ieri, davanti al giudice monocratico Autizi, il processo per l’incendio che i primi di settembre del 2015 devastò 28 appartamenti in via Tagliamento a Montefiascone.

Dagli atti del processo è emerso che un addetto ai lavori, operando sul tetto dell’edificio e ritenendo che il materiale di rivestimento del tetto fosse ignifugo, utilizzò la fiamma libera. A causa poi del forte vento fu costretto a chiamare i vigli del fuoco perchè non in grado di spegnere il principio di un incendio.

I pompieri accorsero con varie squadre, provenienti anche da Terni, e lavorarono per ore prima di riuscire a domare le fiamme, ma l’intervento danneggiò gli appartamenti sottostanti, dichiarati in seguito inagibili per oltre un anno e costringendo i condomini a cercare alloggi altrove; alcuni trovarono asilo presso la Caritas diocesana.

18 persone si sono costituite parte civile nel processo i cui imputati sono un geometra, nonché figlio della proprietaria dell’appartamento sul quale si stavano eseguendo i lavori, e il titolare dell’impresa che li eseguiva.

Ieri sono stati ascoltati due vigili del fuoco e un tecnico.

Il processo riprenderà il 25 febbraio 2021.