“Ecco tutte le falsità del consigliere di Vetralla Zelli”

NewTuscia – VETRALLA – Come stravolgere la realtà: chi vive certa politica, aggressiva e propagandistica, ne è maestro. Ho evitato sempre di scendere sul personale per rispetto del passato ma purtroppo ora non posso esimermi dal controbattere certe falsità… E’ vero, i servizi sociali sono cambiati, a cominciare dall’ambiente. Sono entrata in una struttura che era un magazzino, con buchi nel pavimento, scatoloni ovunque, tende strappate, bagno inagibile, muri scrostati. Ora la struttura è irriconoscibile, tinteggiata, con il pa

vimento nuovo, le tende nuove, gli arredi nuovi e pure l’aria condizionata. L’asilo nido aveva 18 iscritti, il personale faceva 3 ore e mezzo al giorno, ed è arrivato a 52 bambini iscritti, il personale è stato stabilizzato nella società in house, ed è a tempo pieno, la struttura è stata ristrutturata e dotata di certificazione antincendio. Le rette del nido sono state adeguate alle variazioni normative e di fatto la frequenza è pressoché gratuita per molti.

La ludoteca è stata mantenuta per 30 bambini ed affidata a soggetti qualificati con procedure trasparenti. I ragazzi in estate sono tornati al mare, in piscina, i campi estivi sono stati potenziati e hanno triplicato il numero di partecipanti. Le assistenze educative domiciliari e scolastiche ai minori fragili sono pressoché raddoppiate. Dal 2016 la quota di compartecipazione dovuta dal comune per le RSA è totalmente coperta a differenza di quanto avvenuto nel 2015. Abbiamo aperto la casa famiglia, il servizio a rilevanza provinciale ‘Famiglia al Centro’ , le strutture ‘Dopo di Noi’, attivato il servizio di taxi sociale con ben 2 Doblo dedicati e 1000 servizi effettuati nel 2019. Inoltre durante l’emergenza Covid è stato fatto un lavoro enorme con la distribuzione di migliaia pacchi alimentari, la fornitura di buoni spesa Covid e quasi seicento famiglie per un importo complessivo di 156.000 euro, l’erogazione di contributi per locazioni ad oltre 200 famiglie alle quali sono stati distribuiti circa 220.000 euro totali.

Soprattutto, insieme al Dirigente ed ai suoi collaboratori che ringrazio per l’enorme lavoro fatto in questi anni con competenza e amore, è stata data credibilità ai servizi sociali comunali aprendoli a TUTTI con campagne di promozione e diffusione delle varie opportunità sulla stampa e sui social. Siamo diventati affidabili tanto da attirare donazioni da cittadini e imprese. Soprattutto sono stati ristabiliti ruoli e competenze. Non è stato facile far capire agli utenti che l’assessore di turno non distribuisce contributi economici, che non è il suo ruolo, che ci sono i tecnici per questo. È stato difficile cambiare queste abitudini, questa convinzione radicata, ma con la costanza e con il lavoro ci siamo riusciti!

Assessore Anna Palombi