Maiellaro (Ugl Basilicata Chimici):”Ampia discussione agli Stati Generali del centro/sud”

NewTuscia – POTENZA – Riceviamo e pubblichiamo.

La Segreteria Nazionale dell’Ugl Chimici, ha tenuto una call conference riunendo gli Stati generali del sud d’Italia del settore. Alla presenza del Segretario Nazionale Chimici, Luigi Ulgiati, erano presenti i vertici della federazione, Eliseo Fiorin, Marco Fabrizio e Michele Polizzi. Presenti inoltre, i vertici regionali e provinciali di Lazio, Campania, Sicilia, Puglia, Molise: per la Basilicata hanno partecipato Pino Giordano, Segretario Utl Matera e Salvatore Maiellaro, Segretario Regionale dell’Ugl Basilicata Chimici. Ha aperto i lavori, il Segretario Nazionale Ulgiati:”La federazione Ugl Chimici rappresenta circa 30 contratti di lavoro e molti settori, si pensi a quello chimico farmaceutico,  sono in fase di crescita come produzioni, manodopera e fatturato. Puntiamo, incessantemente anche durante la pandemia del Covid-19, al rafforzamento dei posti di lavoro, alla difesa dei diritti e interagiamo con enti locali e istituzioni per accompagnare tutto il territorio verso la ripresa economica”.

Il Segretario Regionale lucano dei Chimici, Maiellaro intervenendo al dibattito ha ribadito che:”nel corso di questa pandemia, il sindacato Ugl in un territorio piccolo ma difficoltoso da percorrere, riuscirà senza ombra di dubbio a ritagliarsi uno spazio sempre maggiore all’interno dei luoghi di lavoro, radicandosi nel comparto industriale e affrontando i cambiamenti del mondo del lavoro, confrontandosi con la parte datoriale anche ora che siamo in pieno arco della crisi economica dell’emergenza sanitaria in corso. Viviamo in un mondo in profonda trasformazione che riguarda anche e soprattutto il lavoro nell’industria che va sempre più verso la digitalizzazione e l’automazione. E’ questa la sfida futura della nostra organizzazione in Basilicata perché – conclude Maiellaro -, il sindacato deve essere in grado di confrontarsi con le parti in una dimensione sempre diversa per continuare a garantire i diritti dei lavoratori in un mandato, per noi, irrinunciabile”.

“In un momento di dramma – ha dichiarato nel suo intervento il segretario Utl Matera, Pino Giordano – se sarebbe stata interpellata, l’Ugl Chimici poteva offrire supporto vincente nel percorrere e dare un sostegno nella lotta che si sta combattendo contro il virus nel nostro territorio: poteva essere un baluardo dopo la prima ondata del Covid-19 invece, ai vari livelli istituzionali, chi doveva, non è riuscito a programmare e l’epidemia è di nuovo esplosa in tutta la sua forza. Ora per la nostra Basilicata non c’è più tempo da perdere,  noi siamo sempre pronti e disponibili con il presidente della Giunta Bardi se veramente vogliamo insieme impegnarci a trovare le risorse e iniziative adeguate che servano a sostenere le idee Ugl, per scongiurare gravi ripercussioni di carattere sanitario, territoriale, occupazionale e per assicurare continuità nella informazione sanitaria a tutti gli operatori impegnati nella lotta al Covid nella nostra Regione”.

Ugl Basilicata