Quanto costa prendere in affitto un appartamento a Roma?

NewTuscia – ROMA – In seguito all’emergenza sanitaria l’offerta degli immobili in affitto è cresciuta un po’ in tutte le città italiane.

In tal senso non si sono avuti sconti neanche nella Capitale, dove l’offerta degli appartamenti messi in affitto dai proprietari è lievitata del 13,9%.

A compensare tale incremento, però, non c’è stato un relativo aumento della domanda, che, al contrario, è diminuita dell’8,2%.

Una situazione dettata certamente dagli effetti che la pandemia ha generato nelle abitudini e nelle possibilità di molti fuori sede.

La precarietà del lavoro, reso ancora più incerto negli ultimi mesi, il ricorso diffuso allo smart working e alla didattica a distanza da parte delle università ha di fatto spinto molti forestieri a far rientro nei propri centri di origine.

Anche il minor afflusso turistico ha contribuito a gonfiare l’offerta di immobili disponibili per l’affitto, rendendo disponibili i locali normalmente riservati proprio a questa fascia di utenza.

A incoraggiare gli inquilini, però, non c’è stata una diminuzione di prezzo proporzionale.

Il valore dei canoni rimane piuttosto stabile, facendo segnare nell’ultimo semestre anche un incremento dell’1,3%.

Come muoversi quindi se contrariamente alle tendenze si ha l’esigenza di prendere in affitto un appartamento o una stanza a Roma?

Le strade da seguire possono essere principalmente due: provvedere autonomamente, col rischio di disperdere tempo ed energie in una lunga ricerca, affidarsi a un’agenzia immobiliare delegando completamente questo compito a fronte però di una commissione da versare a contratto concluso.

Nel mezzo di queste due soluzioni c’è la terza, rappresentata dai siti specializzati negli affitti di immobili.

Tra questi spicca ZappyRent per disponibilità di annunci per affitti di appartamenti a Roma oltre che per l’affidabilità e la convenienza.

ZappyRent infatti è una piattaforma online che consente alla domanda e all’offerta di affitti di congiungersi, raccogliendo gli annunci inseriti da parte dei proprietari e rendendoli disponibili agli utenti in modo gratuito e senza alcuna commissione.

Prendendo come riferimento la città di Roma, in questo caso, individuare un appartamento è molto semplice e intuitivo.

È sufficiente infatti impostare i parametri presenti nella pagina della città, quali budget, formula abitativa, periodo di permanenza o muovere il cursore tra le diverse zone presenti sulla mappa, per restringere il campo della ricerca e visualizzare solo gli annunci più in linea con le proprie necessità.

Le proposte presenti sul sito di affitti sono molto varie e spaziano dalla stanza condivisa per studenti fino al trilocale per le famiglie.

Nel mezzo ci sono una serie di soluzioni di varie dimensioni e collocazioni, a prezzi spesso inferiori rispetto alla media della città.

Per un appartamento, infatti, i prezzi partono da un minimo di 450 Euro per un monolocale e un minimo di 690 euro per un bilocale.

Costi parecchio inferiori rispetto alla media di canone mensile per un appartamento di 65 mq a Roma, stimata intorno ai 900 Euro.

ZappyRent, infine, offre numerosi servizi aggiuntivi agli utenti, come l’assistenza per tutto il periodo di permanenza nell’immobile scelto o la policy “Soddisfatto o Rimborsato”, qualora le caratteristiche di quest’ultimo non corrispondessero a quelle dell’annuncio presente sul sito.