Accompagna la figlia a scuola violando la quarantena a Nepi

NewTuscia – NEPI – Lo sfogo del sindaco di Nepi, “un fatto deplorevole”. Così Franco Vita definisce l’episodio di mercoledì in cui una donna in isolamento domiciliare per il Covid e che quindi non poteva uscire di casa, ha accompagnato a scuola la figlia.

Il fatto ancora più grave, sottolinea il primo cittadino, è che anche la figlia presentava sintomi associabili al virurs e nel corso della mattina è stata riportata a casa dalla donna su richiesta della scuola.

Un comportamento irresponsabile che non è stato tollerato, per questo è stata presentata una denuncia penale alla procura della Repubblica con un’accusa grave. A causa di comportamenti simili il diritto allo studio di molti ragazzi nonché l’attività lavorative dei genitori sono messi a repentaglio nonostante i continui appelli. In questo caso specifico, se l’alunna in questione dovesse risultare positiva l’intera classe dovrà essere posta in quarantena.

“Accentueremo i controlli e d’ora in poi saremo inflessibili con tali irresponsabili. Nei loro confronti verrà presentata subito la denuncia penale alla procura della Repubblica. Tutte le istituzioni, il personale della scuola e la stragrande maggioranza dei genitori sono attenti e rispettano le prescrizioni. Per qualche irresponsabile non possiamo disperdere tale impegno nel tenere regolarmente le lezioni in presenza. Se un alunno ha sintomi riconducibili al Covid non deve andare a scuola ma deve stare a casa”.