Largo Marconi a Viterbo, ancora degrado: tra ratti, escrementi e fili penzoloni (Video)

Maurizio Zaccaria

NewTuscia – VITERBO – Largo Marconi: ci risiamo. Siamo già intervenuti varie volte per segnalare lo stato di degrado in cui imperversa largo Marconi, un angolo crocevia tra via Marconi e corso Italia Avevamo “lodato”, dopo servizi video ed articoli di denuncia, la parziale ripulitura del sito che, però, in breve tempo è tornato al degrado più totale.

A ridosso di un  palazzo fuoriesce un tubo che fa da protezione ai fili della corrente elettrica. L’estremità, però, è danneggiata e i cavi di rame sono in bella vista, appoggiati a terra, vicino a delle pozze d’acqua.

Ultimamente sono stati puliti il sopra dell’unità esterna dei condizionatori da escrementi di piccione, il tutto è stato gettato a terra e non rimosso e, con la pioggia, si crea un’amalgama ed una poltiglia schifosa con una puzza indicibile. 

Oltre al danno anche la beffa. Alcuni abitanti si sono lamentati  perché hanno avuto l’amara sorpresa di scoprire che intere famiglie di ratti hanno stabilito la propria dimora fra gli ingranaggi del motore delle loro vetture. Probabilmente attratti dagli odori e dall’assenza di ogni controllo e pulizia pubblica.

Per non parlare delle buche, alcune anche profonde, che sottopongono le auto dei residenti al rischio di bucare ogni giorno.

Tutto questo succede al centro storico di Viterbo. Dopo anni di segnalazioni inutili. Comune, se ci sei, batti un colpo…anzi…corri a bonificare questo sito dimenticato.