Torre di Chia, prezzo troppo alto: il comune chiede aiuto al ministero dei Beni Culturali

NewTuscia – VITERBO – In vendita da settembre, la Torre di Chia ha un prezzo troppo alto per il comune di Soriano nel Cimino e nel tentativo di salvaguardare un luogo ricco di storia e cultura, il sindaco Fabio Menicacci ha chiesto aiuto al Ministro de Beni culturali Dario Franceschini, per valutare se “congiuntamente al Mibact, possano essere percorse soluzioni che permettano l’acquisizione da parte del comune e del ministero”. Dopo due mesi però, purtroppo, ancora nessuna risposta.

Non sono le idee a mancare, ma i mezzi. L’amministrazione ha pronto un progetto di sviluppo culturale per il sito e le zone adiacenti, allegato alla lettera inviata al ministero.

In una zona ricca di patrimonio artistico e archeologico bisognerebbe fare il possibile per proteggerne il valore.