Unitus: per la prima volta nel “The World University Ranking” scienze della vita e ingegneria

NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo. “È la prima volta che il nostro Ateneo entra nei ranking disciplinari di THE” (Times Higher Education). Il buon posizionamento per due aree disciplinari conferma l’elevata qualità della ricerca e della didattica, nonché la reputazione internazionale di cui gode l’Università della Tuscia”. Così Stefano Ubertini rettore dell’Università della Tuscia, commenta la pubblicazione, sulla rivista specializzata in temi universitari Times Higher Education (THE), dei risultati ottenuti dall’Ateneo viterbese in particolare in due ranking disciplinari a livello mondiale per le aree di Ingegneria (Engineering) e Scienze della Vita (Life Sciences), quest’ultima comprendente diverse sub-aree scientifiche tra le quali scienze biologiche, scienze agrarie e forestali e scienze veterinarie.

La rivista specializzata “THE” a settembre, dopo aver esaminato al livello mondiale 20.000 Atenei , aveva pubblicato il prestigioso World University Ranking 2021 in cui sono entrati solo 1.500.  L’Università della Tuscia era nella fascia 501-600.  Pochi giorni fa ha pubblicato  anche le classifiche per 11 ambiti disciplinari specifici (i cosiddetti rankings by subject). UNITUS per l’area Life Sciences, si posiziona nella fascia 301-400 su quasi 900 università che sono riuscite ad entrare nel ranking a livello mondiale,  inoltre al 4° posto a livello italiano, a pari merito con Università di Firenze, Napoli Federico II, Pisa, Sapienza di Roma e Torino. L’intero ranking per l’area è consultabile al seguente link:

https://www.timeshighereducation.com/world-university-rankings/2021/subject-ranking/life-sciences/ .

Anche nell’area Engineering l’Ateneo viterbese si trova nella fascia 301-400 su quasi 1100 università presenti nel ranking a livello mondiale, collocandosi all’11° posto tra le università italiane a pari merito con Università di Milano-Bicocca, Firenze, Napoli Federico II, Roma-Tor Vergata e Politecnico di Bari. L’intero ranking per l’area è consultabile al seguente link: https://www.timeshighereducation.com/world-university-rankings/2021/subject-ranking/engineering/ .  “L’inclusione nei ranking disciplinari- afferma il professor Luca Secondi – delegato del Rettore per il posizionamento nazionale e internazionale –è soggetta al raggiungimento di una soglia minima di ingresso rappresentata dalla presenza di un numero minimo di pubblicazioni negli ultimi 5 anni e un valore minimo (in termini assoluti o relativi) del personale docente nell’area esaminata sul totale del “teaching staff” di Ateneo”.