“Potenziare laboratorio analisi di Civita Castellana”

Civita Castellana

NewTuscia – CIVITA CASTELLANA – Ieri in Consiglio Comunale la maggioranza di centrodestra ha approvato le tariffe in merito alla tassa sui rifiuti (TARI) per l’anno 2020. La stessa maggioranza non ha però chiarito nessuno dei nostri dubbi riguardo alla tassa stessa ed anzi ci ha lasciato con più di qualche perplessità. Come già anticipato in Commissione è stata bocciata la proposta di Rifondazione Comunista di riaprire la finestra delle esenzioni/riduzioni TARI, quella del Partito Democratico di spalmare la tassa in quattro rate anziché tre, così com la richiesta del Movimento Cinque Stelle di aumentare fino al 70% la riduzione TARI per le attività che sono state costrette a chiudere durante il lockdown. Infine non sono stati chiariti i nostri dubbi in merito al Piano economico-finanziario della SATE in mancanza del quale non sappiamo ancora se il conguaglio che arriverà alle famiglie civitoniche nel prossimo anno sarà positivo o negativo, e pur apprezzando il recepimento della delibera ARERA che prevede la riduzione del 25% della tariffa per alcune attività commerciali colpite dall’emergenza COVID, non possiamo non rilevare come non ci sia nessuna riduzione per le utenze domestiche in difficoltà (come al stessa delibera consentiva).

Abbiamo invece apprezzato la volontà di collaborazione in merito ai problemi legati al sociale, al trasporto pubblico ed al potenziamento del nostro ospedale, pertanto invitiamo la maggioranza a farsi da subito portavoce della richiesta di potenziamento del laboratorio analisi dell’ospedale Andosilla ed esprimere una forte e unanime critica alle esternalizzazioni verso i privati di interi comparti della sanità pubblica, che potrebbero essere invece dati agli altri ospedali pubblici della Provincia, in primis il nostro, di Civita Castellana. Riteniamo fondamentale che il laboratorio analisi torni ad essere autonomo nella lettura dei tamponi, in quanto la lentezza con la quale vengono dati i risultati dei test, adesso portati ad analizzare a Roma o a Viterbo, rischia di compromettere seriamente la tracciabilità delle persone che sono state a contatto con i positivi al Covid, aumentando così a dismisura la possibilità di un aumento dei contagi. Su questi temi siamo sin da subito pronti a collaborare con le forze politiche di maggioranza ed invitiamo l’amministrazione comunale a convocare da subito, nelle modalità consentite dall’attuale stato di emergenza, le commissioni consiliari, per discutere di questi temi fondamentali per la vita quotidiana dei cittadini di Civita Castellana.

I GRUPPI CONSILIARI

Partito della Rifondazione Comunista
Partito Democratico
Movimento Cinque Stelle