“No ad un nuovo lockdown. Facciamo da soli”

NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo. Il barista non ci deve chiedere di aspettare di fuori perché troppi nel bar, facciamolo da soli. Se c’è già qualcuno dentro la tabaccheria aspettiamo di fuori, facciamolo da soli.

La presenza minacciosa della polizia non deve farci mettere la mascherina, facciamolo da soli.
Bere alcool tardi porta ad abbassare la guardia, se non vogliamo il coprifuoco stiamo attenti da soli. La movida o lo “struscio” come si diceva un tempo, si può fare da un metro di distanza, perché lo deve dire Conte? fatelo da soli voi che potete.
Questo non è un periodo da nonni e nipoti, perché lo deve dire qualcuno? facciamolo da soli.

I figli di un mio amico medico debbono vedere la nonna da febbraio. La mia amica professoressa è in pace con l’insegnamento a distanza così non rischia lei e non mette a rischio nessuno.
Questo è il momento del buon senso.

Nessuno stupido anti-allarmismo ma neanche inutile allarmismo al 75%. L’unico modo per evitare il prossimo lock-down è fare tutto quello che possiamo da adesso, da ieri se possibile. Usiamo il telefono, sembra strano a dirsi, tanto quanto possiamo. Chiamiamo amici e parenti che non vediamo da almeno 3 mesi. Forse è un po’ freddo per mangiare di fuori, copritevi bene perché è meglio riscaldarsi con un buon rosso ed il giacchetto che rischiare all’interno. Ci possiamo salutare mettendo una mano sul proprio petto, veramente dobbiamo sentircelo dire?
Le condizioni per il lockdown non ci sono più. Il virus è in tutta la penisola ed in tutte le provincie. Non serve un piano nazionale, serve quello individuale e molto buon senso. Basta chiacchiere, se vi da fastidio la mascherina state a casa. Se dovete stare all’interno di una stanza con altri, giocate ai 4 cantoni e non vi mettete seduti vicino.

L’Italia e la Tuscia sono stati eccezionali nel primo, e speriamo ultimo lockdown. Al mondo, con la Corea del sud siamo stati i più bravi. Possiamo esserlo ancora senza lockdown?
Buonsenso, buonsenso, buonsenso.

Ricordo di andare alle medie alla Vanni a via col Moschin e fare una settimana di mattina ed una di pomeriggio. Non si possono dividere le classi delle elementari e medie? Ma veramente la Rai non ha ancora fatto le classi sulle reti nazionali? Tele Lazio Nord, che ne dite? Potete mandare un programma di intrattenimento per i bambini dalle 9:00 alle 12:30 in diretta tutti i giorni? Per quelli delle elementari o dell’asilo, vedete voi. Certo qualcuno potrebbe aiutarvi e dividere i compiti. Io ci stò, sono pronto a fare gratis la mia ora se servisse ma ci sono tanti e bravissimi insegnanti che vorrebbero…

Abbiamo montagne e campi bellissimi, perché non fare passeggiate in solitaria o piccoli gruppi familiari. Una mia amica mi ha detto di sentirsi meglio ed aver perso peso con le camminate.

Siamo i più geniali e creativi del pianeta, troviamo la maniera. Perché perdere energie inutili nel criticare o inventare complotti. La realtà scientifica dice mascherine, distanza e tanto sapone. Non sembra poi la fine del mondo. Pensiamo al come uscirne, non come criticare.
Voglio continuare a potermi fermare e prendere un pezzetto di pizza al taglio o un fantastico caffè al bar, da solo o con amici. Basterebbe un po’ di buonsenso.

Giulio Della Rocca