La Viterbese schiaccia la Cavese per 0-2, si sblocca la coppia gol

NewTuscia – VITERBO – Cavese-Viterbese 0-2, finalmente si segna su azione! Nel finale si è sofferto, ma con ordine.

Maurizi lo aveva detto : “Da Domenica inizierà un nuovo campionato”. E il mister della formazione Gialloblù è stato di parola.

La Viterbese liquida la pratica “Cavese” con uno 0-2, sofferto nel finale, ma meritato per quanto si è visto nei 90 minuti totali.
L’inizio del match è tutto a marca gialloblù. La Viterbese è molto pimpante e questa volta riesce a rendere ariosa la manovra grazie alla profondità e l’ampiezza degli esterni; Urso su tutti.
Ed è proprio Urso che al quarto minuto si invola sulla fascia sinistra e mette in mezzo per Tounkara che, lasciato tutto solo all’altezza della lunetta d’area di rigore, batte il portiere Bisogno; grazie anche alla deviazione di un difensore campano.

Rispetto alle precedenti partite la Viterbese ha un De Falco in più che, nonostante il suo “andamento lento” (non ce ne vogliano gli appassionati di musica…), ha un piede fatato con il quale comanda il gioco. La dimostrazione la mette in pratica alla mezz’ora. Prima mette un cioccolatino nella testa di Baschirotto che manda a lato di poco. Poi con un lancio millimetrico manda Rossi in gol con la sua palombella leggiadra di testa che batte Bisogno, trovatosi nella terra di nessuno dopo la sua uscita scriteriata.
Da qui in avanti la Viterbese cala d’intensità e concede il possesso palla alla Cavese che però non si rende mai veramente pericolosa. Tolta una mischia furibonda a fine primo tempo che produce 3 occasioni in pochi secondi, tutte “murate” dai giocatori gialloblù.

Nel secondo tempo, dopo l’infortunio di Falbo (che a sua volta era entrato nel primo tempo per Simonelli, anche lui out), la squadra continua a stare sottopalla con ordine. La Cavese si rende pericolosa con qualche accelerata di Russotto, ma senza mai impensierire realmente i gialloblù. In panchina nella Cavese siede Modica, allievo di Zeman, artefice lo scorso anno della Vibonese spettacolare che ricordava proprio il Foggia del boemo. Se vorrà farlo anche a Cava avrà bisogno di molto tempo.

L’ultima mezz’ora vede il migliore in campo dei campani (Russotto) espulso per doppia ammonizione. Da qui in poi la Cavese cala d’intensità offensiva. La Viterbese però scherza fin troppo col fuoco e soffre con qualche mischia difensiva.
Nel finale, il neo entrato Forte prende in pieno il palo e non riesce a battere Daga, oggi molto incerto nelle uscite.

Finisce così 0-2. Una Viterbese bella nel primo tempo e attenta nel secondo. Riesce ad ottenere i primi 3 punti stagionali e si prepara al match contro il Bisceglie, previsto per Mercoledi alle ore 18:30.
Preoccupa la lunga serie di infortuni. Anche oggi sono usciti per problemi muscolari Simonelli prima e Falbo poi. Sarebbe bello, in attesa del rientro a pieno regime di Simone Palermo, vedere una squadra giocarsela con il suo “11 titolare”.

TABELLINO

CAVESE (4-3-3): Bisogno; Tazza (Nunziante), Matino, De Franco, Ricchi (Forte); Cuccurullo, Migliorini (Vivacqua), Pompetti; De Paoli, Senesi (Oviszach), Russotto
A disposizione: Paduano, Favasuli, De Rosa, Marzupio, Montaperto, Cannistrà, Zedadka, Semeraro
Allenatore: Giacomo Modica

VITERBESE (3-5-2): Daga; Mbende, Ferrani, Baschirotto; Simonelli ( Falbo)(De Santis), Salandria, De Falco, Bezziccheri ( Sibilia), Urso (Bianchi); Tounkara, Rossi (Cappelluzzo)
A disposizione: Maraolo, Benvenuti, Markus, Bensaja, Menghi E., Menghi M., Besea
Allenatore: Agenore Maurizi

ARBITRO: Daniele Rutella di Enna
1° ASSISTENTE: Gianluca D’Elia di Ozieri
2° ASSISTENTE: Andrea Niedda di Ozieri
QUARTO UOMO: Cosimo Delli Campi di Isernia

Ammonizioni: Rossi, Bezziccheri, Daga, Baschirotto (VT)
De Paoli , Russotto (x2), Matino
Espulsioni: Russotto (CA)