PD Viterbo: “Impegnati ad ogni livello in una battaglia per difendere la salute dei cittadini e sconfiggere il coronavirus”

NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo. In seguito ad alcune ricostruzioni apparse su un quotidiano locale relative all’accertamento della positività al COVID 19 della Segretaria provinciale del PD, è necessario fare chiarezza e smentire quello che si paventa.

Manuela Benedetti è stata sottoposta a tampone poiché venuta a contatto in ambiente lavorativo con persone risultate positive. Si è recata al Drive In del Belcolle domenica mattina e nell’arco di 24/48 h, come nella maggior parte dei casi accade, ha avuto comunicazione dell’esito.

Non appena avuto il referto che accertava la sua positività, così come prevedono le norme, ha ricostruito alla ASL tutti i suoi spostamenti e gli incontri avvenuti nei giorni precedenti.

Relativamente alla riunione della Direzione provinciale, svoltasi giovedì 8 Ottobre 2020 nella Sala Conferenze della Provincia, la stessa si è tenuta nel rispetto di tutte le norme di sicurezza che garantivano il distanziamento necessario tra i presenti, l’uso costante della mascherina e l’areazione dei locali attraverso l’apertura delle porte di accesso e delle finestre della sala stessa.

In base a questi elementi, la ASL non ha ritenuto di predisporre la quarantena obbligatoria per i partecipanti alla riunione anche perché la Segretaria non ha avuto colloqui diretti e prolungati con nessuno dei partecipanti.

In merito, invece, al riferimento che viene fatto circa l’assemblea fissata per domani a Civita Castellana, la stessa si terrà regolarmente nella modalità online.

Il Partito Democratico è stato e continua ad essere impegnato, ad ogni livello, in una battaglia per difendere la salute dei cittadini e sconfiggere il coronavirus.

Nulla viene lasciato al caso e per noi, come per chiunque, valgono le regole stabilite dalle norme nazionali e regionali che sono state adottate per fronteggiare la diffusione del contagio e per consentire alle persone di svolgere le proprie attività in assoluta sicurezza.

Non c’è stata dunque alcuna sottovalutazione ma anzi un’attenzione scrupolosa per tutelare le condizioni di salute dei singoli e, contemporaneamente, la riservatezza di ciascuno.

Ciò che dispiace e sorprende è il modo superficiale con cui vengono rese pubbliche ricostruzioni per le quali non sono state ascoltate neanche le fonti e, quindi, non è stata accertata la verità dei fatti.

Questo è sempre sbagliato. Ma lo è ancora di più di fronte ad un’emergenza così seria sulla quale è facilissimo procurare allarmi ingiustificati che generano e diffondono paura e insicurezza.

Sono stati fatti nomi e cognomi di persone che, a questo punto, chiunque può ritenere essere contagiate e/o infette. E così non è.

Si tratta di aspetti talmente delicati e seri che è giusto che siano verificati da chi di competenza.

Posto che sull’onorabilità e la serietà del Partito Democratico noi non consentiamo che si giochi in questo modo.

 

Segreteria Federazione Pd Viterbo