Cotral, Palozzi (Cambiamo): “Colaceci chieda scusa a cittadini per inefficienze bus”

Adriano Palozzi

NewTuscia – ROMA – Riceviamo e pubblichiamo. “Si rimane esterrefatti davanti alle dichiarazioni rese dalla presidente della Cotral SPA, Amalia Colaceci, nel corso della audizione in commissione regionale Trasporti convocata sulla vicenda del servizio integrativo di trasporto extraurbano attivato dalla Regione un mese fa, in occasione della riapertura delle scuole in questa fase di pandemia da Covid 19. Nonostante in queste settimane siano stati innumerevoli gli episodi di cronaca e le denunce mediatiche di studenti e famiglie sulle carenze del servizio di trasporto regionale, la Colaceci è sembrata cadere dalle nuvole, affermando che gli assembramenti degli studenti in orario scolastico davanti ai bus non sarebbero da addebitare all’inefficienza del sistema Cotral.

Ciò testimonia chiaramente quanto la Colaceci, dall’alto della sua poltrona, sia lontana dalla realtà che i cittadini del Lazio sono costretti a sopportare ogni giorno sui mezzi Cotral, tra corse saltate, disservizi e utenti che rimangono a piedi. Consigliamo alla Colaceci di lasciare per un giorno soltanto, anche solo qualche ora, le stanze dei bottoni e di farsi un bel giretto sui bus Cotral: siamo sicuri che cambierebbe immediatamente idea, chiederebbe scusa ai tanti cittadini che pagano il biglietto per un servizio di trasporti inefficiente e precario per tornare finalmente a quel contatto con la realtà che ha evidentemente perso da tempo”.

Così, in una nota, il consigliere regionale del Lazio e responsabile nazionale Organizzazione di Cambiamo con Toti, Adriano Palozzi.