Rete degli Studenti Medi: più attenzione sui trasporti

NewTuscia – VITERBO – Riceviamo e pubblichiamo.

La scuola è iniziata da circa tre settimane e la situazione per quanto riguarda i contagi è critica. I casi nella Tuscia sono in continuo aumento: 120 contagi da inizio settimana, classi in quarantena, studenti in isolamento.

È da settimane che la Rete degli Studenti Medi di Viterbo chiede attenzione sul tema dei trasporti, denunciando la situazione che si vive sugli autobus con lettere indirizzate alla Cotral o comunicati stampa. Ma la suddetta associazione non è la sola a evidenziare questa problematica. Anche il sindaco di Nepi, Franco Vita, sostiene che parte della colpa sia attribuibile al “numero limitato dei mezzi Cotral, che non consente il rispetto delle prescrizioni”, così come la stessa ministra Azzolina, che afferma che “I locali scolastici sono sicuri e le probabilità di contagio sono minime: ma come pensiamo di essere al sicuro se per arrivare nei nostri luoghi della formazione, le distanze di almeno un metro non vengono mantenute, se dentro i pullman gli studenti sono stipati senza possibilità di aerazione?”

Come studenti, come giovani, come cittadini pretendiamo che sia fatto tutto il possibile per evitare un nuovo lockdown, a partire dalla gestione di un problema che ormai è evidente, e che nessuno sta veramente tentando di risolvere.

Rete degli Studenti Medi Viterbo