Caprarola, coltellate nella notte tra famiglie albanesi e rumene, due arresti

CARABICRUENTA RISSA A COLTELLATE NELLA NOTTE A CAPRAROLA TRA NUCLEI FAMILIARI ALBANESI E RUMENI, 3 PERSONE IN OSPEDALE IN PROGNOSI RISERVATA, ARRESTATE DAI CARABINIERI 2 PERSONE E DENUNCIATE ALTRE 5; AGGREDITI ANCHE I CARABINIERI INTERVENUTI

NewTuscia – CAPRAROLA – I Carabinieri della stazione di Caprarola unitamente ai carabinieri del NORM e della stazione di Ronciglione intervenuti a supporto, nella notte hanno arrestato due cittadini albanesi per violenza e resistenza a pubblico ufficiale, ed hanno denunciato per rissa aggravata da lesioni, tentato omicidio e porto abusivo di armi altri 5 cittadini di origini rumene ed albanesi, di cui uno minorenne.

Durante la notte infatti, a Caprarola è esplosa una cruenta rissa tra una famiglia di origini albanesi ed una famiglia di origini rumene, e probabilmente sotto effetto di alcol e stupefacenti la rissa ha preso una piega violenta con l ‘utilizzo di coltelli, tanto che tre dei partecipanti sono finiti in ospedale in prognosi riservata incluso un minorenne per profonde ferita da arma da taglio; i Carabinieri intervenuti hanno evitato il proseguire della rissa ed hanno bloccato immediatamente i partecipanti, ed in particolare a due di loro che si sono scagliati contro gli stessi carabinieri nel frattempo intervenuti in forze è stato spruzzato dello spray urticante per riuscire a bloccarli in sicurezza.

Al termine dell’intervento due dei partecipanti sono stati dichiarati in arresto per resistenza e tradotti presso le camere di sicurezza della Compagnia di Ronciglione, mentre gli altri sono stati denunciati in stato di libertà.