Sabato 3 ottobre “Invito a Palazzo” dalla Fondazione Carivit

NewTuscia – VITERBO – Anche quest’anno la Fondazione Carivit aderisce a “INVITO A PALAZZO – Arte e Storia nelle Banche e nelle Fondazioni di origine bancaria – XIX edizione”, dando la possibilità a cittadini, turisti e appassionati di visitare la collezione di opere d’arte della Fondazione ospitata al piano nobile di Palazzo Brugiotti, sede istituzionale dell’Ente.

“Invito a Palazzo promuove l’apertura straordinaria e gratuita delle sedi storiche delle banche e delle Fondazioni di origine bancaria. L’iniziativa è sostenuta da ABI Associazione Bancaria Italiana in collaborazione con ACRI.

L’appuntamento, all’insegna della cultura e della scoperta, è fissato per Sabato 3 ottobre 2020, con orario dalle ore 10,00 alle ore 13,00 e dalle ore 15,00 alle 18,00.

Dalle 10.00 alle 13.00 presso la Fondazione Carivit sono previste delle visite guidate che saranno effettuate con l’assistenza degli studenti del Liceo Artistico “F. Orioli” di Viterbo, grazie al progetto didattico “Guida per un giorno“.

Per il pubblico interessato sarà possibile visitare anche la collezione permanente del Museo della Ceramica della Tuscia, situato al piano terra di Palazzo Brugiotti.

 

L’iniziativa è organizzata nel rispetto delle vigenti norme anticovid19.

Per informazioni: 0761-344222 / segreteria@fondazionecarivit.it

Fondazione Carivit

Via Cavour, 67

01100 – Viterbo

Invito a Palazzo – 3 ottobre 2020

Informazioni aggiuntive

Palazzo Brugiotti

L’edificio, costruito nel 1573 dal Cardinale Alessandro Farnese, è ubicato a Via Cavour, in pieno centro storico, a pochi passi dal caratteristico quar­tiere medievale di San Pellegrino e nelle vicinanze di Piazza del Plebiscito e Corso Italia.

Nel 1995 la Fondazione Carivit ha acquistato una notevole porzione del Palazzo: il piano nobile, attuale sede della Fondazione Carivit, ed i locali al piano terra, dove è ubicato il Museo della Ceramica della Tuscia di proprietà della stessa Fondazione.

  1. B: IL PALAZZO NON HA RAMPE DI ACCESSO PER DISABILI

 

Informazioni aggiuntive

Cosa è possibile visitare presso la sede della Fondazione Carivit

La collezione della Fondazione Carivit è composta da:

1) opere dei seguenti pittori: Marco Benefial, Anton Angelo Falaschi, Matteo Giovannetti, Carlo Maratta, Giovanni Francesco Romanelli, Jean Baptiste Carpeaux, A. Bianchini, Domenico Corvi, Anton Angelo Bonifazi, Cesare Nebbia, Romolo Trivelloni, Felice Ludovisi, Ludovico Mazzanti, Giovanni Ventura Borghese, Paolo Veneziani, Pietro Vanni, Carlo Vincenti, Enrico Spadini, Marco Benefial;

2) oggetti di antiquariato di diverse epoche;

3) Museo della Ceramica della Tuscia: il percorso museale si articola in 7 sale espositive. La collezione attualmente esposta è di circa 400 reperti ceramici. La maggior parte di questi sono stati rinvenuti all’interno dei butti, pozzi di scarico scavati nei pavimenti delle abi­tazioni medievali e adibiti a raccogliere scarti di ogni sorta e genere. In molti di questi butti sono stati ritrovati oggetti per la casa. Questo ha reso possibile una ricostruzione del percorso evolutivo di varie tipologie di ceramica da mensa in uso a Viterbo e negli altri centri dell’alto Lazio tra la fine del XII° ed il XVII° secolo.