Piazzale Gramsci, aggredita sessualmente da un 34enne

NewTuscia – VITERBO – Arrestato 34enne di origini pakistane per violenza sessuale. Poco dopo le 20.00, una viterbese è stata aggredita tra il ristorante cinese e il piazzale Gramsci dall’uomo in evidente stato di ubriachezza.

Si è dapprima sdraiato sul cofano della sua auto, poi aprendo lo sportello, l’avrebbe palpeggiata ripetutamente dicendo, “siamo tutti fratelli”. Lei, che si era fermata per prendere una bibita nel negozio di ortofrutta, ha chiamato il 113, e nel frattempo alcune persone che lo conoscevano, all’interno dell’attività, avrebbero cercato di rassicurarla sulle intenzioni dell’uomo, dicendole che era inoffensivo. Invece all’uscita dell’esercizio sarebbe avvenuta l’aggressione.

La polizia ha trovato la donna in stato di shock e un rapido controllo delle telecamere di videosorveglianza ha permesso di di confermare la versione data dalla vittima. L’uomo è stato rintracciato subito, poco distante, e messo in stato di fermo rafforzato dal braccialetto elettronico. Il suo successivo allontanamento dall’abitazione ha fatto si che il giudice aggravasse la misura, collocandolo nel carcere di Mammagialla con l’ulteriore accusa di evasione.