Museo del Fiore. Una Festa nell’Aia tra piante e tradizione

Visite, giochi e passeggiate per i 25 anni del Museo del Fiore

NewTuscia – ACQUAPENDENTE – Festa di compleanno sui generis per il Museo del Fiore di Torre Alfina. Tra le realtà più vivaci del Sistema Museale del Lago di Bolsena, il piccolo museo naturalistico immerso nei boschi della Riserva Naturale Monte Rufeno traguarda i primi 25 anni di attività e, fedele alla normativa che impone il divieto di assembramento, non rinuncia ad un momento di convivialità, tutto autunnale, e alla possibilità di fruire il proprio museo e di passeggiare nel suo splendido territorio.

Nasce così la Festa sull’Aia del vecchio Casale Giardino, in programma domenica 4 ottobre, dalle 10 alle 17.30, un’occasione per conoscere le diverse piante che crescono nella riserva e sull’altopiano dell’Alfina e all’ombra della grande quercia del museo approfondirne gli usi. In programma visite guidate e giochi di approfondimento per i più piccoli alla scoperta delle meraviglie naturalistiche che si nascondono tra le sale del museo.

Qui sarà allestita anche la mostra “Le piante e l’uomo: scienza, riti, arte e tradizioni per uno sviluppo sostenibile” realizzata in collaborazione con il Museo delle Civiltà di Roma e curata da Paolo Maria Guarrera. E ancora passeggiata ad uno scrigno di biodiversità quale è il Bosco Monumentale del Sasseto e lungo i corsi d’acqua sul Sentiero Natura del Fiore che rappresenta la sezione esterna del museo. Fondamentale la prenotazione alle visite così da agevolare l’organizzazione in collaborazione con la Pro Loco di Torre Alfina e la Cooperativa “L’Ape Regina”.

L’invito a partecipare – afferma il direttore del museo, Gianluca Forti – è ovviamente aperto ad adulti e bambini, a famiglie con bambini di tutte le età, amanti della natura, ad appassionati di passeggiate e a tutti coloro che si incuriosiscono alle pratiche antiche tramandate dalla tradizione. La giornata vuole essere un’occasione per una immersione nel verde, per riassaporare un turismo lento e sostenibile e per ritrovarci, anche se un po’ distanziati, per un picnic nel giardino botanico davanti al museo”.

Ogni momento della festa si svolgerà nel pieno rispetto delle vigenti normative per il contenimento del contagio da Covid-19. Per questo, è bene ricordarlo, le visite guidate – scaglionate in funzione delle prenotazioni e con la durata massima di un paio d’ore – e le passeggiate si svolgeranno solo su prenotazione con gruppi contingentati.

Di seguito il programma dettagliato della giornata:

-ore 10.00 accoglienza dei visitatori

-ore 10.30 presentazione del programma della giornata e della mostra “Le piante e l’uomo: scienza, riti, arte e tradizioni per uno sviluppo sostenibile” a cura di Paolo Maria Guarrera

-ore 11.00 visite guidate al Museo del Fiore con giochi nelle sale e visita guidata alla mostra

-ore 13.30 pranzo al cestino a proprio carico nel Giardino Botanico o su prenotazione autonoma con le strutture di ristorazione locali con le quali sono attive delle convenzioni, presentando il biglietto di partecipazione all’evento. Intrattenimento musicale durante la pausa pranzo all’aperto con il Maestro Riccardo Ramini (Le convenzioni per questo evento, con prenotazione autonoma, sono state attivate a Torre Alfina con il Ristorante “Nuovo Castello” – 0763.716106 e il Bar-Pizzeria “La Piazzetta” – 324.6803633)

-ore 15.00 passeggiate guidate lungo il Sentiero Natura del Fiore, alla scoperta dei corsi d’acqua e delle cascatelle che caratterizzano il Torrente Subissone o al Bosco Monumentale del Sasseto

-ore 17.30 conclusione e saluti

Per ulteriori informazioni e prenotazioni:

www.museodelfiore.it

Per informazioni e prenotazioni  www.museodelfiore.it