Viterbese, domani subito la Ternana. I gialloblù in un girone da veri…leoni!

Maurizio Fiorani

NewTuscia- VITERBO – Domani parte il campionato di Serie C dopo mesi di stop dovuti alla pandemia del Covid 19.

I gialloblù ripartono con Mr.Agenore Maurizi, voluto fortemente  dal Presidente Marco Arturo Romano ed esordiscono subito con il botto: sul campo della Ternana, una delle formazioni date per favorite per la lotta al vertice dove militano molte big.

La Viterbese è stata nuovamente inserita nel girone C della Serie C, quello meridionale, si tratta di un girone di ferro con squadre  molto quotate e blasonate come la predetta Ternana, quindi Palermo, Catania, Trapani appena retrocesso dalla Serie B, il Catanzaro degli ex Mr. Antonio Calabro e dell’ex direttore generale Diego Foresti, alla corazzata Bari che, nella scorsa stagione, ha perso 1-0 la finale  Play-Off con la Reggiana. Da citare anche il ripescato Foggia, altra piazza con trascorsi importanti in Serie A ai tempi di Mr.Zednek Zeman, negli anni ’90, senza contare l’Avellino.

Il Presidente della Viterbese Marco Arturo Romano

Domani, quindi, alle ore 17,30 parte l’avventura dei gialloblù in questo affascinante e difficile campionato, che vede la giovane formazione misurarsi con una rivale storica della Viterbese.

Una Ternana che ricorda gloriose sfide con la Viterbese, specie negli anni ’90: due città vicine e con interessi comuni. Una sorta di derby interregionale, con i rossoverdi dati per favoriti domani. Partita che, per la persistente emergenza Coronavirus, si giocherà a porte chiuse.

Mamadou Tounkara: con Alessandro Rossi cercheranno di dare filo da torcere alla Ternana

La Viterbese in questi anni di Serie C ci ha abituato che nelle sfide che contano riesce sempre a sfoderare delle prestazioni maiuscole, riuscendo a sorpresa a vincere partite in cui tutti i pronostici sono chiusi. Memorabile il successo esterno della 2° giornata d’andata del campionato scorso, quando i gialloblù, con una prestazione superba, si imposero allo stadio San Nicola di Bari contro i biancorossi pugliesi con un secco 3-1, grazie alle reti di Mamadou Tounkara (autore di una splendida doppietta) e di Daniel Bezziccheri.

La Viterbese molto probabilemte si presenterà con uno schieramento molto coperto, 3-5-2, con una difesa composta da tre centrali difensivi come Mbende, Baschirotto, Markic, a centrocampo i papabili per l’impiego sono Bensaja, Bezzicheri, Salandria, Sibilia e, probabilmente, il giovane esterno di centrocampo Primavera Falbo, neoacquisto dell’ultima ora, in prestito dalla Lazio.

In attacco per  la compagine gialloblù quasi scontato l’impiego della coppia offensiva Mamadou Tounkara e Alessandro Rossi, coppia d’attacco della Primavera della Lazio della stagione 2015-2016 che conquistò il titolo Primavera.

Il calendario iniziale della Viterbese è molto impegnativo con la già citata trasferta di domani al Liberati di Terni, per poi esordire in casa con l’Avellino domenica 4 ottobre, quindi l’insidiosa trasferta di Torre del Greco contro  la matricola Turris,  gara infrasettimanale di mercoledì il 7 ottobre prossimo.

La domenica successiva la Viterbese riceverà la visita al Rocchi della corazzata Bari del patron De Laurentis, che dall’alto del suo ruolo di super  favorita del girone C, salirà allo stadio Rocchi con l’intento di fare punti, poi la trasferta con la Cavese.

Un avvio di torneo tutto in salita per i ragazzi di Mr Agenore Maurizi, che dovranno subito trovarsi pronti per
affrontare squadre di blasone in una sorte di serie B di seconda fascia. Vedremo se le scelte del presidente Romano saranno azzeccate e se riusciranno a realizzare un campionato almeno di sicurezza per la Viterbese.