Avanzata del Pci nelle Amministrative del Lazio

NewTuscia – MARINO – Ancora non si è conclusa, per alcune realtà comunali la parabola completa della campagna elettorale e delle fasi di voto che condurranno importanti cittadine nei Castelli e nel Lazio ad avere i sindaci e le giunte che guideranno le comunità locali. In questo frangente, il segretario del PCI dei Castelli romani, Andrea Sonaglioni (probabile entrante nel consiglio comunale di Ariccia) ha così commentato questa fase politico-elettorale:

“In questi mesi le compagne e i compagni del PCI dei Castelli Romani si sono adoperati per fornire il proprio contributo nelle elezioni amministrative che avrebbero interessato quei territori, quelle comunità in cui insiste e cresce una presenza organica del Partito. Nello specifico i comuni di Ariccia e di Genzano di Roma, comuni confinanti ed entrambi chiamati all’appuntamento elettorale. Nonostante le difficoltà incontrate e grazie all’impareggiabile lavoro delle nostre militanti e dei nostri militanti, abbiamo partecipato con abnegazione e convinzione alla costruzione di percorsi unitari della sinistra di classe, percorsi credibili e vicini alle istanze dei cittadini. Questo infatti è il dato incontrovertibile che emerge da questo primo turno. Lo spoglio delle schede, tra le altre cose, ha fornito una chiave di lettura inequivocabile: laddove la sinistra di classe si presenta compatta e con proposte che concretamente risolvono i problemi quotidiani dei cittadini, ne migliorano il benessere e ne aumentano la qualità della vita a partire dalle fasce più vulnerabili allora si riscontra un consenso molto positivo, capace di arginare la fiumana populista, nazionalista e intollerante delle destre. – quindi così prosegue il segretario PCI – Inoltre si registra un’affezione crescente dell’elettorato verso la nostra tensione ideale riscoprendone l’autenticità e, soprattutto, l’estrema attualità. Ovviamente è necessario tener conto delle specificità di ciascun territorio, degli equilibri maturati nel tempo e delle possibili prospettive di evoluzione futura. Ad Ariccia, per esempio, si è cementata la già solida alleanza tra le forze della sinistra di classe e tra queste e le esperienze migliori del civismo ariccino che hanno condotto, rispettivamente, la lista “per Ariccia a Sinistra” ad aumentare i propri consensi rispetto al precedente appuntamento elettorale di quattro anni fa (arrivando al 7,74%) e la coalizione per Emilio Cianfanelli Sindaco di Ariccia ad approdare al ballottaggio, con il 20%, contro il fronte delle destre. A Genzano, che merita una menzione speciale, vi sono state le condizioni per costruire un progetto di alternativa sul quale sono confluiti sin da subito enormi consensi e che ha visto nella figura riconoscibile di Roberto Borri la sua naturale espressione.- Sonaglioni così conclude il proprio pensiero – Supportato dalla lista del PCI locale e da una lista civica collegata, Roberto ha saputo insidiare la terza posizione raccogliendo più del 14%, spinto dalla lista del PCI che ha ottenuto più dell’8%. Risultati brillanti, frutto del sudore e della medesima spinta ideale che alimenta la fiducia nei ballottaggi nonché il nostro lavoro quotidiano nella più che mai necessaria ricostruzione del Partito Comunista Italiano.”. Dal canto suo, Oreste della Posta, segretario regionale del PCI ringrazia “tutto il partito impegnato in molte realtà comunali a dare due risposte fondamentali: da un lato la risposta ai cittadini che sono alla ricerca di serietà e buon governo non sempre presente negli ultimi anni nella nostra regione; e, dall’altro, la risposta volta a rafforzare la ricostruzione del Partito Comunista Italiano che, sia quando si è presentato col proprio simbolo, che quando ha aderito a liste unitarie, ha sempre messo in campo i propri uomini e le proprie donne migliori. Per questo, ringraziando tutti e invitando i cittadini a seguire le indicazione dei comunisti nelle varie realtà locali ancora chiamate a concludere coi ballottaggi la tornata elettorale, esprimo a nome di tutto il Partito regionale i complimenti per questa avanzata del PCI.”.