Unindustria, inaugurata la nuova sede di Viterbo ospitata nell’ex gasometro

TORTORIELLO: RECUPERATO UN BENE DEGRADATO, ORA E’ PUNTO   DI RIFERIMENTO PER LE IMPRESE E LA CITTA’

NewTuscia – VITERBO – Uno spazio restituito alla città che riprende vita dopo anni di abbandono. E’ la nuova sede di Unindustria Viterbo in via Faul, ospitata nell’area dell’ex gasometro, inaugurata questa mattina nel corso di una cerimonia a cui hanno preso parte Filippo Tortoriello, Presidente di Unindustria, Stefania Palamides, Presidente di Unindustria Viterbo, Paolo  Orneli, Assessore allo Sviluppo economico della Regione Lazio, Alessandra Troncarelli, Assessore alle Politiche sociali della Regione Lazio, Simonetta Coccia, Presidente Comitato Piccola Industria di Viterbo, Alessandra Sensi, Presidente Gruppo Giovani Imprenditori di Viterbo Giovanni Maria Arena, Sindaco di Viterbo, Pietro Nocchi, Presidente della Provincia di Viterbo, Giovanni Bruno, Prefetto di Viterbo, Massimo Macera, Questore di Viterbo, il rettore dell’Università della Tuscia Stefano UbertiniMaria Rosaria Covelli, Presidente del tribunale di Viterbo e Lino Fumagalli, Vescovo di Viterbo. All’inaugurazione hanno partecipato anche Angelo Camilli, Presidente designato di Unindustria e Sergio Saggini, Presidente designato dell’Area territoriale di Viterbo.

“Il recupero di questo edificio dimostra la capacità del sistema che fa capo ad Unindustria di restituire alla città una struttura che era ormai caduta nel degrado” dichiara il Presidente di Unindustria Filippo Tortoriello. “Quest’opera è frutto di un’attenta progettazione, che è alla base di ogni percorso positivo: è stato costante il dialogo con la Soprintendenza e il recupero, difatti, si inserisce in maniera armonica nel paesaggio. La nostra sede diventa un punto di riferimento non solo per il sistema delle imprese ma anche per la vita sociale e culturale di Viterbo. Siamo quindi particolarmente orgogliosi di questa opera così importante che ho voluto con grande determinazione”.

“L’inaugurazione della nuova sede segna un momento di speranza e condivisione” dichiara Stefania Palamides, Presidente Unindustria Viterbo. “Senza dubbio è una delle più importanti opere di riqualificazione della città: ringrazio il Presidente Tortoriello per la dedizione e la cura che ha messo nel seguire il progetto ora Viterbo e la Tuscia hanno una nuova casa per le imprese”.

Il gasometro fu chiuso nel 1974, ma non fu mai del tutto smantellato, lasciando campo libero al degrado. L’intervento di Unindustria, fortemente voluto dall’attuale Squadra di Presidenza e in maniera particolare dal Presidente Filippo Tortoriello, rende ora di nuovo fruibile un complesso che, a partire dall’auditorium ospitato all’interno, è a disposizione delle imprese e della città. Si tratta di un intervento di recupero industriale capace di fornire nuova linfa al tessuto sociale ed economico locale, inserendosi a pieno titolo nel programma di riqualificazione che ha interessato in tempi recenti l’intera Valle Faul.