Federalberghi Viterbo soddisfazione per differimento imposta soggiorno a gennaio 2021

Turismo e crisi Covid: da Federalberghi Viterbo e Federalberghi Lazio soddisfazione per l’accoglimento da parte del Comune della Città dei Papi della richiesta di differire a gennaio il pagamento dell’imposta di soggiorno del II quadrimestre 2020

NewTuscia – ROMA – Federalberghi Viterbo e Federalberghi Lazio esprimono soddisfazione per la responsabile decisione del Comune di Viterbo di differire a gennaio 2021 il pagamento dell’imposta di soggiorno del II quadrimestre 2020, che doveva inizialmente essere versata il 16 settembre 2020.

Il provvedimento di differimento è stato formalizzato dall’Amministrazione comunale dopo un incontro tra il Presidente di Federalberghi Viterbo Pier Luca Balletti, il Sindaco Giovanni Arena e l’Assessore allo Sviluppo Economico Alessia Mancini, seguito ad una lettera ufficiale inviata al Sindaco, al Vice Sindaco e agli Assessori alle Attività Produttive e al Turismo della Città dei Papi in cui segnalava come, dopo gli ottimi risultati degli scorsi anni, Viterbo stia oggi pagando duramente la crisi di flussi dovuta all’emergenza Covid-19 ed attualmente veda i suoi alberghi in gran parte chiusi o costretti ad affrontare un drastico calo delle prenotazioni – ad eccezione del mese di agosto – con dirette conseguenze in termini occupazionali e prospettive di ripresa al momento non ipotizzabili.

“Ringraziamo il Comune di Viterbo ed in particolare il Sindaco Arena per aver prontamente aderito alle nostre istanze,” ha detto Balletti. “L’auspicio è che continui una positiva e costante stretta sinergia tra Amministrazione e operatori del turismo, perché solo un percorso di condivisione può permetterci di uscire insieme dalle secche della crisi che attanaglia il nostro settore e con esso tutto l’indotto cittadino che dal turismo trae fondamentale linfa.”