Beethoven Festival Sutri, La voce romantica da Beethoven a Tosti

NewTuscia – SUTRI – Dopo il tutto esaurito del concerto di inaugurazione che ha entusiasmato il pubblico, sabato 12 settembre ore 18 nella Chiesa di San Francesco prosegue il Beethoven Festival Sutri , manifestazione  ideata  dall’Associazione Amici della Musica di Sutri e realizzata con il contributo del Comune di Sutri, della Fondazione Carivit e della Banca Lazio Nord. Il programma del secondo appuntamento, di alto spessore nonché di raro quanto estremamente piacevole ascolto, sarà caratterizzato da un intrigante percorso che si snoderà attraverso una serie di capolavori tratti dal repertorio vocale romantico da Beethoven a Tosti.  Protagonista sarà un eccezionale duo unito sia artisticamente che nella vita e  formato dal soprano Ilaria Iaquinta e dal pianista Giacomo Serra, entrambi artisti del Teatro San Carlo di Napoli. Aprirà il concerto Die Forelle di Schubert e la trepidazione romantica dei “Sei lieder all’amata lontana” op. 98 di Ludwig van Beethoven (del grande musicista tedesco si celebra quest’anno il 250° anniversario della nascita). Seguiranno una serie di brani sapientemente intrecciati, tratti delle “Soirées Musicales” di Gioachino Rossini, l’Operetta di Offenbach  e le Gymnopédie di Satie, per concludere con la canzone napoletana d’autore di Costa e Tosti. Il soprano Ilaria Iaquinta svolge una intensa attività concertistica molto seguita ed apprezzata sia dal pubblico che dalla critica musicale, esibendosi presso le più prestigiose istituzioni e Festival sia in Italia che in tutta Europa, esibendosi anche come artista nell’Opera-film in mondovisione “Traviata a Paris” con la direzione di Zubin Metha e la regia di Patroni Griffi. Diplomato brillantemente in pianoforte presso il Conservatorio “G. Verdi” di Milano sotto la guida del M° Risaliti, Giacomo Serra si è successivamente laureato in musicologia presso l’Università Cà Foscari di Venezia. Vincitore di importanti concorsi pianistici internazionali, dal 1995 è Maestro di Sala e Pianista d’Orchestra del Teatro San Carlo di Napoli, oltre a essere docente presso il Conservatorio di Musica di Avellino.

CURRICULUM

Ilaria Iaquinta

Ha studiato canto lirico presso il Conservatorio di Napoli “San Pietro a Majella”. Dopo il diploma si è perfezionata con Mirella Freni e Sherman Lowe per l’opera italiana, con Antonio Florio per la musica francese e barocca e con  Christa Ludwig per il Lied tedesco. Si è laureata in Conservazione dei beni culturali con una tesi in Storia della musica su Jacques Offenbach. E’ vincitrice di concorsi internazionali tra cui il Concorso lirico “Francesco Albanese” e il  Festival della romanza da salotto di Conegliano Veneto “Pier Adolfo Tirindelli”.  Svolge  un’intensa attività concertistica molto seguita ed apprezzata sia dal pubblico che dalla critica. Si è esibita presso prestigiose istituzioni, Festival e sedi sia nazionali che internazionali. Tra queste: Centro di musica antica Pietà dei Turchini, Festival di Ravello, Festival di St Denis, Kolner Philarmonie di Colonia, Associazione Scarlatti di Napoli, Rassegna Farnesiana di Piacenza, Concerti presso i musei del Polo museale di Napoli, Teatro Lirico Coccia di Novara, Concerti del vespro di Milano, Rassegna del centro La Soffitta di Bologna, Festival Piatti di Bergamo. E’ stata più volte invitata in Francia a cantare nell’ambito di numerosi festival tra cui: Festival poétique et musicale in Normandia, Musicales au Fival, Festival international de musique d’Hyères, Les Heures musicales de Binic in Bretagna.  Ha partecipato come artista del coro all’Opera-film in mondovisione “Traviata a Paris” con la direzione di Zubin Metha e la regia di Patroni Griffi. E’ stata interprete principale, in diversi festival e teatri, di alcune opere buffe tra cui Le Cantatrici villane di V. Fioravanti, La Locandiera di P. Auletta, La Dirindina di Domenico Scarlatti, La Furba e lo sciocco di D. Sarro, Un maestro ed una cantante di L. Rossi. Ha collaborato con il Teatro Rendano di Cosenza,  il Teatro Verdi di Trieste e la Fondazione Teatro La Fenice di Venezia. Si è esibita con il pianista M° Giacomo Serra in diretta per RAI – Radio tre partecipando nella sede di Milano alla trasmissione Piazza Verdi.

Giacomo Serra
Si è diplomato brillantemente in pianoforte al Conservatorio G.Verdi di Milano con Riccardo Risaliti. Ha studiato a lungo con Dario De Rosa pianista del Trio di Trieste e si è perfezionato con Giorgio Agazzi, docente al Conservatorio di Losanna. E’ laureato in musicologia all’Università di Venezia Cà Foscari. Ha vinto i seguenti concorsi pianistici: Città di Osimo (cat. Duo pianistico) Città di Albenga (solista). Dal 1995 è Maestro di Sala e Pianista d’Orchestra del Teatro di San Carlo. In questo ruolo ha collaborato al pianoforte con direttori di fama internazionale quali Giuseppe Sinopoli, Mitislav Rostropovich, Jeffrey Tate, Gustav Kuhn e molti altri. E’stato Maestro di Sala all’Accademia Nazionale di Santa Cecilia per il Parsifal 2009 diretto da Daniele Gatti. Ha suonato come solista con l’Orchestra Scarlatti di Napoli, tiene numerosi concerti solistici e di musica da camera in importanti festival nazionali ed internazionali. E’ docente di ruolo al Conservatorio di musica di Avellino.

L’ accesso ai concerti è consentito nel rispetto delle misure  previste  dalla normativa anti contagio da Covid 19 in vigore.

In considerazione del numero dei posti ridotto per consentire  il distanziamento, è vivamente consigliata la prenotazione per ogni concerto  tramite WhatsApp al numero telefonico 3533756855 oppure all’indirizzo email info@beethovenfestivalsutri.com entro le ore 12.00 del giorno del concerto.
Per ulteriori informazioni consultare il sito www.beethovenfestivalsutri.com