Civita Castellana: Prc contro il degrado del paese

NewTuscia – CIVITA CASTELLANA – Il degrado che i civitonici devono sopportare quotidianamente ha ormai raggiunto livelli insostenibili.

Le  strade e i marciapiede (lasciati senza alcuna manutenzione) sono ormai ridotte ad una groviera, con crepe, parti sconnesse, buche che  diventano laghetti alla prima pioggia, condizioni che mettono a repentaglio l’incolumità di chi si muove a piedi e su due ruote.

Alcune fognature rigettano i liquami ed il loro odore liberamente in strada, con ovvi rischi e  conseguenze igienico-sanitarie, il tutto contornato da plastiche,  cartacce, ed ora anche mascherine e guanti monouso onnipresenti nelle strade della  nostra città.

Il picco però lo si raggiunge al cimitero, un luogo che appare  abbandonato, incolto, macchinari per gli scavi lasciati in mezzo alle tombe come in un  perenne cantiere, erbaccia cresciuta fino a coprire le lapidi, per raggiungerle nessun vialetto, solo terra secca e polverosa. Insomma incuria e abbandono in un luogo dove si dovrebbe trovare consolazione, un luogo che dovrebbe essere il luogo della pace per i nostri cari defunti.

Crediamo che questa situazione vada affrontata e risolta il prima possibile! si deve sbloccare da subito la macchina amministrativa comunale che sembra assopita da anni e finalmente programmare  le  assunzioni per dipendenti comunali che prevedano addetti alla manutenzione ordinaria delle strade e del cimitero.

Riteniamo inoltre impellente far partire una seria lotta all’evasione delle tasse comunali, con controlli incrociati residenze-utenze in modo da evitare l’abbandono dei rifiuti.

Rifondazione Comunista Civita Castellana 
Yuri Cavalieri-Candidato Sindaco PRC