Soriano. Torna l’atteso appuntamento con il premio nazionale “Pietro Calabrese”

L’evento dedicato al calcio e al giornalismo sportivo è in programma per lunedì 7 settembre

SORIANO NEL CIMINO – Un riconoscimento ambito, una giornata in memoria di un grande professionista. Torna lunedì 7 settembre l’atteso premio nazionale “Pietro Calabrese”.

Il prestigioso premio, giunto alla IX edizione, conferisce ogni anno un riconoscimento a presidenti, allenatori, dirigenti, di serie A e di serie B, ed ex-calciatori. Inoltre, ogni anno vengono insigniti del premio giornalisti sportivi, firme di punta che hanno scritto di sport e personaggi legati per passione o per lavoro al mondo dello sport. Un evento dal grande valore, seguito con attenzione da ogni parte d’Italia, nato in memoria del grande professionista Pietro Calabrese.

L’importante iniziativa è stata istituita nel 2012, ideata e promossa dal giornalista Antonio Agnocchetti, in collaborazione con il Comune di Soriano nel Cimino, per ricordare il giornalista romano ed ex direttore de La Gazzetta dello Sport, il Messaggero e Panorama Pietro Calabrese.

Nel settembre del 2010, all’età di sessantasei anni, ci ha lasciato Pietro Calabrese, Professionista di grande talento, onestà e coraggio, ha dedicato la sua vita al giornalismo e alla cultura e sopportato la malattia con dignità e senso dell’umorismo. Nel celebrare la nona edizione del Premio, si ringrazia la famiglia per aver accolto la proposta di dedicare la manifestazione al loro congiunto.  Il Premio ha anche lo scopo di valorizzare il territorio dei monti Cimini, ricco di bellezze naturali, paesaggistiche e storico-archeologiche, spesso trascurato e dimenticato dalle istituzioni”.

Il premio “Pietro Calabrese” omaggia uno dei simboli della zona, ovvero la castagna dei monti Cimini. “L’economia di Soriano nel Cimino si fonda sull’agricoltura e in particolare sulla produzione di uno dei frutti più nutrienti: la castagna. – spiega il sindaco Fabio Menicacci – Da qui nasce l’idea di premiare con ‘La Castagna d’oro del Cimino’ i vincitori del premio”.

L’appuntamento di quest’anno è in programma per lunedì 7 settembre: alle ore 17, in piazza Vittorio Emanuele II, si svolgerà la cerimonia di Premiazione. L’iniziativa è organizzata nel pieno rispetto delle misure anti-covid e, in caso di pioggia, si svolgerà presso l’hotel “La Bastia”. Nomi di spicco per i conduttori della premiazione: Cristiana Buonamano, inviata e conduttrice “Sky Sport”, e Giuseppe Di Piazza, responsabile cronaca romana ed editorialista Corriere della Sera.

COMITATO D’ONORE

Mauro BALATA Presidente Lega Calcio serie B, Massimo MARTINELLI Direttore “Il Messaggero”, Gabriele GRAVINA Presidente Federazione Italiana Giuoco Calcio, Giovanni MALAGÒ Presidente CONI, Fabio MENICACCI Sindaco Soriano nel Cimino, Paolo DAL PINO Presidente Lega Calcio Serie A, Stefano BARIGELLI Direttore “La Gazzetta dello Sport”, Carlo VERNA Presidente Consiglio Naz. Ordine Giornalisti, Nicola ZINGARETTI Presidente Regione Lazio

I premiati di questa edizione saranno:

Pietro PINELLI – inviato Sport Mediaset, Luigi SALOMONE – inviato de “Il Tempo”, Alessandro ANGELONI – inviato de “Il Messaggero”, Pino CAPUA – Medicina e Traumatologia dello sport e Presidente della Commissione Antidoping della FIGC, Ilario DI GIOVANBATTISTA – Direttore Radio Radio, Valeria BIOTTI – Giornalista e Scrittrice, Guido D’UBALDO – Capo Servizio de “Il Corriere dello Sport” e Segretario del Consiglio Naz. dell’Ordine dei Giornalisti, Massimo DE LUCA – Giornalista e scrittore, ex Direttore Rai sport e Conduttore della domenica sportiva, Andrea DI CARO – Vice Direttore “La Gazzetta dello Sport”, Fabrizio FAILLA – Caporedattore della redazione calcio di “Rai Sport”, Martina MAESTRI – Vice Direttore Sky Sport, Alfonso MORRONE – Direttore Generale del Carpi FC 1909 e Direttore Adicosp, Maurizio SETTI – Presidente Hellas Verona, Guido FIENGA – CEO A.S. Roma, Federico BALZARETTI – Ex calciatore – Riconoscimento alla carriera, Daniele DE ROSSI – Ex calciatore – Riconoscimento alla carriera.

 Comune di Soriano nel Cimino