Cristiana Pedersoli, figlia di Bud Spencer, all’Arena Marconi di Bolsena

NewTuscia – BOLSENA – Lunedì 31, all’Arena Marconi si saluterà agosto con un’ospite di rilievo, ovvero con Cristiana Pedersoli, figlia del compianto e amato Bud Spencer.

Cristiana ha da poco scritto un libro sulla figura d

Bolsena

el padre, ‘Un gigante per papà’ e lo presenterà proprio durante la manifestazione cinematografica ‘Cinema Sotto le Stelle’, fiore all’occhiello dell’estate bolsenese.

All’esordio alla scrittura, la Pedersoli racconterà non solo la vita artistica del padre (che è stato attore ma anche musicista, compositore, progettatore, pilota d’aereo e la passione per lo sport lo portò anche a partecipare a Olimpiadi, Campionati Europei e Giochi del Mediterraneo come nuotatore) ma soprattutto aneddoti della vita privata, vita movimentata proprio come quella dei suoi film.

Con Bud (all’anagrafe Carlo Pedersoli) non ci si annoiava mai, un gigante d’uomo che riservava mille sorprese…

Il ‘Piedone’ del cinema è stato riconosciuto come l’attore italiano più famoso del mondo in quanto conta una miriade di film usciti in molti stati, in Europa e non solo.

E lunedì verrà proiettato ‘Altrimenti ci arrabbiamo’, pellicola del 1974 che consolida la coppia Bud Spencer e Terence Hill e parla del rapporto rocambolesco di due amici che si sfidano all’ultimo boccone per entrare in possesso di una dune buggy.

Un pietra miliare del cinema italiano, non poteva non concludersi così agosto, con un omaggio a un’icona della settima arte a cui è stato dedicato anche un libro…

Di seguito, la programmazione dei film, dal 31 agosto al 3 settembre:

LUNEDI’ 31 AGOSTO – ALTRIMENTI CI ARRABBIAMO, serata dedicata a BUD SPENCER, ospite la figlia CRISTIANA PEDERSOLI che presenta il libro ‘Un Gigante per Papà!’.

GIOVEDI’ 3 SETTEMBRE – IL LADRO DI CARDELLINI – ospite il regista CARLO LUGLIO

Tutte le proiezioni inizieranno alle 21:30. In caso di maltempo, i film saranno riprodotti al Cinema Multisala Moderno. Conduce il giornalista Aldo Forbice. Direttore artistico Emiliano Leoncini.