PRC, no ai rifiuti a Civita Castellana

NewTuscia – CIVITA CASTELLANA – Riceviamo e pubblichiamo.

Il candidato Sindaco Yuri Cavalieri ed il Circolo E.Minio del PRC di Civita Castellana accolgono con favore la richiesta del Biodistretto di rimandare a dopo le elezioni tutte le decisioni in merito ai progetti che riguardano impianti di smaltimento e trattamento dei rifiuti.

Concordiamo infatti che una tale decisione, presa da un commissario a meno di un mese dal voto amministrativo, sia un esproprio di democrazia nei confronti dei cittadini. Crediamo inoltre sia necessario andare oltre questa semplice richiesta, per questo vogliamo sottolineare il nostro parere contrario riguardo gli attuali progetti depositati in regione relativi al recupero cave e alla creazione di impianti di smaltimento rifiuti.

Constatiamo, purtroppo, che siamo l’unica forza politica ad aver inserito in maniera chiara ed esplicita questo punto nel proprio programma, senza giri di parole o imbarazzanti silenzi.

Abbiamo inoltre esplicitato la volontà di modificare il regolamento comunale in merito alle scelte che riguardano impianti e cave: vogliamo infatti che tali scelte diventino competenza di tutto il Consiglio Comunale e non solo dell’Assessore e del funzionario competente e vogliamo limitare l’ingresso nel nostro territorio comunale ai rifiuti provenienti dalla nostra provincia (il nostro A.T.O. di riferimento) cosi’ come specificato dal piano dei regionale dei rifiuti. Siamo per una gestione responsabile e sostenibile dei rifiuti, una gestione in grado di sviluppare un progetto che riesca a chiudere il ciclo ”locale” dei rifiuti, gestita dal pubblico e che sia in grado di salvaguardare gli interessi dei cittadini.

Yuri Cavalieri – Candidato Sindaco PRC
Rifondazione Comunista Civita Castellana